Febbraio 5, 2023

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Italia Italo Calvino – Celebrare la cultura

La data è il 15 ottobre, ma la macchina è già in moto per celebrare il centenario di Italo Calvino, uno scrittore tra i più amati d’Italia e la cui popolarità non accenna a diminuire.

Tramandare le generazioni è la fortuna di questa penna -e quella di un giornalista-, che ne fa una delle scuole più lette e consigliate a tutti i livelli. Anche gli studenti delle scuole superiori associano già il suo nome ai primi segni di maturità.

Lo Speciale Robinson de La Repubblica ha già iniziato a pubblicare alcune lettere inedite, inviate alla moglie Chichita tra il 1962 e il 1963.
Castiglione della Pescaia, in provincia di Croceto (in Toscana), darà vita a una serie di eventi per tutto il 2023, e sicuramente gli conferirà la cittadinanza onoraria postuma.

Era il luogo del cuore di Calvino, tanto che lo scrittore scelse di esservi sepolto, mentre in diverse interviste ha rivelato che la pineta è sempre stata per lui una grande ispirazione.
Nella biblioteca dedicata all’autore si terranno tre convegni, con periodici incontri mensili per presentare i suoi romanzi e le sue fiabe italiane attraverso rappresentazioni teatrali.

San Remo

Anche senza dare il luogo di nascita – Calvino è nato a Cuba il 15 ottobre 1923, figlio di padre sanremese e madre sassarese – la città di Sanremo è importante nella sua biografia, perché vi ha trascorso. Gli anni fondamentali della sua formazione.

Lì, infatti, dopo la parentesi cubana, la famiglia tornò a vivere e Italo completò in quella città gli studi secondari prima di trasferirsi a Torino per entrare all’Università.

Tornò anche a vivere a Cuba nel 1964, dove sposò Chichita e vi rimase alcuni mesi prima di rientrare definitivamente in Italia, prima a Roma, poi a Torino, e poi si stabilì a Parigi per 13 anni (dal 1967 al 1980) prima muore il 19 settembre 1985 all’età di 61 anni. Con la sua famiglia, dove rimane fino a quando, nel frattempo allargatasi con la nascita della figlia Giovanna, fa ritorno nella capitale d’Italia.
“Sanremo continua ad apparire nei miei libri con visioni e prospettive molto diverse”, ha dichiarato in un’intervista. Da qui l’idea della città che presenta un itinerario, con più di quaranta tappe distribuite tra la città e l’interno.

READ  La Spagna è dietro la Francia o l'Italia in termini di costi pensionistici

Nella mappa a portata di mano, il lettore può seguire le tracce dell’opera di Calvino, Il sentiero dei nidi di ragno (“Il sentiero dei nidi di ragno”) e Il barone rampante (“Il barone rampante”), e altri dettagli della sua prosa .

Il Tour Letterario è stato promosso dal Comune di Sanremo per celebrare il centenario della nascita dell’autore (1923-2023) ed è stato ideato da Laura Guglielmi e Veronica Bess.

Ci sarà anche un volume edito da Il Palindrome che raccoglie mappe, appunti sulla storia letteraria della città, tappe della vita e le opere di Italo Calvino.

Sarebbe gradita una guida ai siti romani di Calvino ispirata ai racconti di Palomar (1983).

Da parte sua, Lorenzo Mieli (produttore di The Apartment, Fremantle Group) sta progettando un adattamento televisivo de Il barone rampante e ne ha acquisito i diritti.

Pubblicata nel 1957, l’opera allegorica e filosofica calviniana ruota attorno a un giovane barone che si arrampica su un albero dopo una lite con il padre nel 1767 e vi rimane per il resto della sua vita. L’opera vinse il Premio Viareggio e divenne il bestseller di Calvino.

Fa parte di una trilogia (Il visconte dimezzato (“Il visconte svogliato”, 1952) e Il cavaliere inesistente (“Il gentiluomo inesistente”, 1959).

Tornano anche le Meridiane a lui dedicate con illustrazioni aggiornate: tre volumi di romanzi e racconti e i suoi saggi (1945-1985).

Nel 2023 anche l’album di Calvino verrà aggiornato e arricchito di un testo inedito che torna finalmente sugli scaffali come I Was Born in America: Interviews (1951-1985).