Dicembre 3, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Italia: Risveglio

Guglielmo Mangiappane | Reuters

06 ottobre 2022 . Aggiornato alle 05:00.

Questo è il risultato elezioni italiane È già chiaro. La coalizione di destra ha vinto con un comodo margine, conquistando la maggioranza dei seggi in entrambe le camere del parlamento. I mercati finanziari hanno avuto tutto il tempo per assimilare l’evoluzione del panorama politico italiano e la svolta moderata attuata dal partito di destra. Fratelli d’Italia Ha anche contribuito a calmare le preoccupazioni sulla situazione politica nel paese transsalpino sorta dopo le dimissioni di Draghi. Naturalmente, nelle prossime settimane e nei prossimi mesi i mercati finanziari metteranno alla prova la determinazione del nuovo governo a seguire il percorso delle riforme e della disciplina fiscale, concentrandosi inizialmente sulle nomine chiave del gabinetto. Il calo della sterlina britannica dopo il piccolo annuncio del budget britannico sarà un buon avvertimento per il prossimo esecutivo italiano.

Si ritiene che il nuovo governo rispetti le regole e si attenga in gran parte al percorso delle riforme e della disciplina fiscale, con forti incentivi a farlo. Deve elaborare un piano di bilancio da presentare al Parlamento e all’Unione europea entro la fine dell’anno. Questo è un punto di pressione importante, poiché l’Italia ha uno dei debiti pubblici più grandi di qualsiasi economia avanzata, che si aggira intorno al 150% del PIL. I nuovi inquilini di Palazzo Sigi, indipendentemente dai loro colori, potrebbero dover affrontare una dura battaglia. L’economia italiana ha registrato una buona performance nella prima metà dell’anno prima di tornare alla sua lentezza nel secondo trimestre, riflettendo la lunga coda della ripresa post-Covid. Tuttavia, a causa di una crisi energetica senza precedenti e di un’accelerazione della stretta monetaria da parte della BCE nei prossimi mesi, le prospettive rimangono cupe. I prezzi elevati dell’energia per le abitazioni e le imprese stanno già iniziando a pesare sui consumi e sulla produzione e potrebbero spingere le maggiori economie dell’eurozona in recessione questo inverno.

Italia Gli Stati Uniti e la Germania sono proprio i due paesi più vulnerabili, data l’esposizione del settore manifatturiero ad alta intensità energetica. La crescita dell’Italia ristagnerà nel 2023 (3% o più nel 2022).


READ  Terroristi con cautela? • Lavoratori