Febbraio 4, 2023

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Jack Ma cede il controllo di maggioranza del gruppo “fintech” di Ant | Alibaba | aziende | Affare

Il fondatore del colosso cinese dell’e-commerce Alibaba, Jack Ma, Cedere il controllo della società Tecnologia finanziaria (“fintech”) Ant Group La società ha annunciato come parte della ristrutturazione.

(Vediamo: Jack Ma, il fondatore di Alibaba, è ricomparso: l’ultimo della sua vita).

Ma, uno degli imprenditori più noti della Cina, con una carriera atipica e una personalità carismatica, guida una generazione di magnati della tecnologia nel paese asiatico. Ma in seguito questo ex insegnante di inglese si è ritirato dall’arena pubblica Pechino ferma l’IPO di Hong Kong Ant Group, nel 2020, dopo i suoi aspri commenti su regolatori governativi.

E la società ha annunciato, sabato 7 gennaio 2023, che “Nessun azionista, da solo o congiuntamente ad altri soggetti, avrà il controllo di Ant GroupAl termine dell’installazione.

(Vediamo: Profilo del creatore di Alibaba: “Mad Jack” che non ha mai smesso).

Che controllava indirettamente il 53,46% delle azioni di Ant Group. Dopo la modifica, Otterrai il 6,2% dei diritti di voto, società specificata.

Dieci persone (tra cui il fondatore, la direzione e lo staff)”esercitare il proprio diritto di voto in modo indipendenteè stato aggiunto.

Questo adeguamento viene effettuato per migliorare la stabilità della nostra struttura aziendale e la sostenibilità a lungo termine del nostro sviluppo.Ha completato.

La società ha affermato che l’accordo non altererà gli interessi economici degli azionisti.

Il gruppo di formiche è un fattore scatenante Alipay La più grande piattaforma di pagamento digitale al mondo, con centinaia di milioni di utenti al mese in Cina e all’estero.

IPO di Hong Kong, prevista per il 2020 e Circa 34 miliardi di dollari. All’epoca era un record.

READ  Qual è l'ultimo giorno per richiedere l'indennità di disoccupazione settimanale in California?

Tuttavia, il Partito Comunista Cinese all’epoca lanciò un giro di vite sul settore tecnologico del paese, che prendeva di mira Ma, imponendo multe per questioni relative alla concorrenza e ai dati personali.

(Vediamo: Jack Ma e l’ascesa di Alibaba).

Nel 2020, in un discorso a un vertice a Shanghai, l’imprenditore ha sottolineato che le banche operano con una “mentalità”.banco dei pegni“Y I guardiani finanziari sono stati accusati di soffocare la crescita.

Infuriato, il governo cinese ha successivamente colpito Alibaba (la piattaforma su cui operano famose società di shopping come Taobao e Tmall) con una multa record di $ 2.750 milioni per presunte pratiche sleali.

Tuttavia, il controllo delle autorità potrebbe diminuire, dopo aver indicato nel dicembre 2022 che Ant Group aveva ottenuto l’approvazione per raccogliere 10,5 miliardi di yuan ($ 1,5 miliardi).

Jack Ma, fondatore di Alibaba.

bloomberg

L’ufficio della China Banking and Insurance Regulatory Commission a Chongqing consentirà alla società di aumentare il proprio capitale da 8 miliardi di yuan ($ 1,171 milioni) a 18,5 miliardi di yuan ($ 2,708 milioni), secondo informazioni note dal 30 dicembre. .

La notizia dell’approvazione ha fatto salire le azioni di Alibaba di quasi il 9% sul mercato azionario di Hong Kong, mentre anche altre società tecnologiche erano spinte dalla speranza.La repressione in questo settore potrebbe diminuire.

(Vediamo: Alibaba riceve la multa più alta mai inflitta in Cina).

Gli ultimi dati sugli utili di Alibaba, nel novembre 2022, hanno mostrato una perdita di 20,6 miliardi di yuan ($ 3,894 milioni) durante il terzo trimestre.

L’azienda ha evitato di rivelare le vendite durante la sua popolarità giornata dei single, Per la prima volta da anni.

READ  Delta e United cancellano più di 200 voli per Natale di Omicron | mondo | DW

Ma ha mantenuto b Basso profilo Dalla fallita offerta pubblica iniziale di Ant, che è stata contrassegnata da apparizioni a eventi di beneficenza e occasionali soggiorni all’estero.

Francia Agenzia di stampa