Ottobre 26, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Jair Bolsonaro alle Nazioni Unite: il ministro della Salute brasiliano ha contratto il virus

Il ministro della Sanità brasiliano Marcelo Quiroga. Foto: AFP

Il ministro della Salute brasiliano, Marcelo Quiroga (foto), che si trova a New York con il presidente Jair Bolsonaro in occasione dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite, ha annunciato martedì di essere risultato positivo al coronavirus.

Sui suoi social il ministro ha dichiarato: “Informo tutti che oggi sono risultato positivo al COVID-19. Rimarrò in quarantena negli Stati Uniti, pur seguendo tutti i protocolli di sicurezza sanitaria”.

stesso aereo

Il governo ha affermato in una nota che Quiroga, che era stato vaccinato contro il virus Corona, stava “bene” e ha affermato che il resto della delegazione brasiliana si era sottoposto a test diagnostici ed erano negativi.

Quiroga è arrivato a New York domenica sullo stesso aereo di Bolsonaro, che lunedì lo ha accompagnato durante il suo incontro bilaterale con il primo ministro britannico Boris Johnson.

Incontri

Successivamente, ha incontrato i ricercatori brasiliani che lavorano negli Stati Uniti e ha partecipato a una cena per Bolsonaro presso la residenza ufficiale dell’ambasciatore brasiliano alle Nazioni Unite.

In precedenza, il ministro ha lasciato una foto controversa quando ha fatto riferimento ad alcuni manifestanti che stavano protestando contro il capo di stato brasiliano nelle vicinanze del loro hotel.

Questo martedì, Quiroga ha accompagnato Bolsonaro alla sessione plenaria dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite, dove ha incontrato il presidente della Polonia, Andrzej Duda, e il segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres.

rifiuto

Bolsonaro, che nega la gravità della SARS-CoV-2, ha aperto oggi i discorsi dei leader all’Assemblea Generale, dove ha criticato le misure di distanziamento sociale per combattere l’epidemia e i certificati di vaccinazione che alcuni Paesi hanno iniziato a richiedere.

READ  Il Guatemala apre una mostra cinematografica sull'identità centroamericana

“Sosteniamo la vaccinazione”, ha detto il presidente, ma non il “passaporto sanitario” e ha confermato che non è stato ancora vaccinato e non intende farlo fino a quando l'”ultimo” brasiliano non lo farà.

La resistenza di Bolsonaro alla vaccinazione ha suscitato varie polemiche a New York, con il suo sindaco, Bill de Blasio, che ha criticato la posizione del presidente brasiliano.

cocktail

Bolsonaro ha anche beneficiato del suo intervento alle Nazioni Unite per sostenere una controversa miscela di farmaci sponsorizzata dal suo governo per combattere l’epidemia che include farmaci che non sono stati scientificamente provati contro il virus Corona, come la clorochina.

Con oltre 591.000 morti e 21,2 milioni di casi positivi, il Brasile è il secondo Paese con il maggior numero di decessi dovuti al Corona virus, dopo gli Stati Uniti, e il terzo con il maggior numero di contagi, dopo il Paese nordamericano e l’India. .