Novembre 30, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

James Webb trova anelli di polvere sotto forma di “impronte digitali”

Il Contenitore Pubblica una foto incredibile del telescopio James Webb Una “impronta digitale” nello spazio.

L’immagine rivela 17 anelli di polvere concentrici che emergono da una coppia di stelle a più di 5.000 anni luce dalla Terra.

impronta spaziale

Questi episodi sono prodotti dalle stelle in Wolf-Rite 140. Ogni anello è stato creato quando le due stelle si sono avvicinate l’una all’altra e i loro venti stellari (correnti di gas che le espellono nello spazio) si sono incontrati, comprimendo il gas e formando polvere.

“Stiamo osservando più di un secolo di produzione di polvere da questo sistema”, ha affermato Ryan Lau, astronomo di NOIRLab presso NSF e autore principale di un nuovo studio sul sistema, pubblicato oggi sulla rivista. astronomia naturale. L’immagine mostra anche quanto sia sensibile questo telescopio. Prima di allora, abbiamo potuto vedere solo due anelli di polvere usando telescopi a terra. Ora ne vediamo almeno 17″.

una stella Lupo Wright È una stella di tipo O, nata con una massa almeno 25 volte quella del nostro Sole, e si sta avvicinando alla fine della sua vita, quando probabilmente collasserà e formerà un buco nero. Queste stelle generano forti venti che spingono enormi quantità di gas nello spazio. la stella lupoho visto Di questa particolare coppia potrebbe aver perso più della metà della sua massa originale durante questo processo.

Il Mid-Infrared Instrument (MIRI) rileva le lunghezze d’onda dell’infrarosso più lunghe, il che significa che può spesso vedere oggetti più freddi, inclusi gli anelli di polvere, rispetto ad altri strumenti Webb.

Dal vento alla polvere

Il Contenitore Spiega come si forma la polvere dai venti delle stelle.

READ  Il Portogallo terrà la 5a Fiera Nazionale dei Trasporti a luglio

“L’idrogeno, l’elemento più comune che si trova nelle stelle, non può formare polvere da solo, ma perché le stelle Lupo Wright Sputano molta massa e sputano anche elementi più complessi che di solito si trovano nelle profondità dell’interno di una stella, incluso il carbonio. Gli elementi pesanti del vento si raffreddano mentre viaggiano nello spazio e poi si comprimono dove si incontrano i venti di entrambe le stelle, come quando le mani impastano la pasta”.

Gli autori dello studio ritengono che i venti del WR 140 abbiano anche ripulito l’area circostante dai detriti che altrimenti avrebbero potuto colpirla, e questo potrebbe essere il motivo per cui gli anelli rimangono così puri piuttosto che imbrattati o sparsi. Probabilmente ci saranno più episodi che sono diventati così deboli e dispersi che non ce ne sono nemmeno James Webb Puoi vederlo nei dati.

“stelle lupoho visto Può sembrare strano rispetto al nostro sole, ma potrebbe aver avuto un ruolo nella formazione di stelle e pianeti. Quando la stella Lupo Wright Liberando un’area, il materiale sotterraneo può accumularsi sui bordi e diventare abbastanza denso da formare nuove stelle. Ci sono alcune prove che il Sole si sia formato in uno scenario del genere”.

Ti consigliamo MetadatiPodcast tecnico RPP. Notizie, analisi, recensioni, consigli e tutto quello che c’è da sapere sul mondo tecnologico.