Settembre 25, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Jesus Ferreira incoraggia Ricardo Pepe a una competizione “sana” per un ruolo chiave nella squadra statunitense.

Questa settimana gli Stati Uniti entrano nella fase finale dei preparativi per la Coppa del Mondo, che si terrà in Qatar dal 20 novembre al 18 dicembre.

Gli americani giocheranno due amichevoli che determineranno anche 23-26 elementi che faranno parte del torneo più importante del calcio mondiale: Giappone, il 23 settembre (5:25 PT, ESPN) e Arabia Saudita, il 27 settembre (11:00 PT ). Pacifico).

Con la squadra finale per andare ai Mondiali da decidere, sembra che la competizione interna stia guadagnando forza.

Secondo l’attaccante Jesus Ferreira, che gioca per l’FC Dallas, avere così tante opzioni offensive a disposizione della squadra è ciò che motiva di più i tifosi e il loro allenatore.

“Sappiamo che dobbiamo concentrarci e che la squadra viene sempre prima”, ha detto il colombiano. “Sono felice che i numeri ‘9’ facciano gol. Vogliamo fare una buona competizione e vogliamo che la squadra sia buona. Vogliamo il miglior ‘9’ in campo, che segna il gol”.

Riccardo Pepe, che negli ultimi anni ha mostrato una crescita significativa, è tornato a Stelle e Strisce dopo non essere stato convocato a giugno.

Pepe e Ferreira erano compagni di squadra nei texani e ora sono in lizza per un posto nella formazione titolare, guidato da Greg Berhalter.

“Sono felice di vederlo tornare al suo livello di punteggio”, ha detto il 22enne martedì in una videoconferenza dalla Germania, dove giocherà per la nazionale giapponese. “Voglio spingerlo a essere il migliore e voglio che lui mi spinga a essere il migliore. Abbiamo una relazione sana e una sana lotta per l’ufficio. “

Ferreira si sta divertendo molto con la sua squadra e nonostante Pepe sia stato importante durante la partita, l’anno scorso ha avuto problemi a segnare ea rimanere nella lista di partenza per la sua squadra, l’FC Groningen.

READ  NBA: i Mavs si sono tagliati le dita per Doncic, capocannoniere di tutti i tempi nei playoff

Pepe ha sofferto una lunga siccità dopo che non è stato in grado di segnare in 30 partite, per un periodo di 345 giorni, che include la sua attuale squadra in Olanda, dove è in prestito, l’Augsburg (il suo passante) dalla Germania e la nazionale. . Il messicano-americano ha finalmente ottenuto il via libera sabato scorso nella sconfitta per 2-1 della sua squadra.

Da parte sua, il nativo di Santa Marta ha avuto un anno fantastico con l’FC Dallas, avendo segnato 18 gol, accompagnati da cinque assist finora nella stagione MLS.

L’attaccante ha anche detto che sta sfruttando le risorse a sua disposizione come giocatore in nazionale, come avere uno psicologo con un focus sullo sport.

“Mi ha aiutato a capire che devo concentrarmi di più sui tocchi durante le partite, assicurarmi che la pressione sia buona, che le corse siano buone, assicurarmi di poter scendere e dare una mano con un primo tocco che aiuti a costruire l’uscita”, ha spiegato il giocatore. “Si tratta di assicurarsi di avere una buona partita prima di pensare al prodotto finale, che è l’obiettivo”.