Gennaio 17, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Joe Biden tiene un vertice sulla democrazia globale

Il presidente Joe Biden ha invitato i leader mondiali a emettere nuovi impegni a favore della democrazia, anche se l’America stessa affronta alcune delle più gravi minacce alle sue tradizioni e istituzioni democratiche da anni.

Mentre il presidente si prepara al primo vertice del suo governo per la democrazia, intento a mostrare al mondo che la democrazia può ancora funzionare, una nazione a lungo considerata un brillante esempio sta vivendo una battuta d’arresto.

I funzionari eletti a livello locale si stanno dimettendo a un ritmo allarmante in mezzo a scontri con voci arrabbiate alle riunioni del consiglio scolastico, agli uffici elettorali e ai consigli comunali. Gli Stati stanno approvando leggi per limitare l’accesso al voto, rendendo difficile per gli americani esprimere il proprio voto.

L’attacco del 6 gennaio a Capitol Hill ha lasciato molti in un partito politico aggrappati alle false affermazioni di Donald Trump secondo cui la sua elezione è stata rubata, minando la fiducia nella credibilità del voto.

I critici insistono sul fatto che gli Stati Uniti devono fare meglio in patria e all’estero.

“Riuscirà la nostra democrazia a superare le bugie, la rabbia, l’odio e le paure che ci hanno divisi?”, ha chiesto Biden durante una sessione congiunta del Congresso all’inizio della sua presidenza dopo mesi di rivolta a Capitol Hill.

I nemici dell’America – i governanti tirannici del mondo – scommettono che non possiamo.

Questo è un momento preoccupante per la principale democrazia mondiale mentre l’autoritarismo cresce in tutto il mondo, sollevando interrogativi sulla capacità degli Stati Uniti di dare l’esempio e aumentando la pressione sull’amministrazione Biden non solo per incoraggiare la democrazia all’estero, ma perché lui faccia di più per sostegno. nel suo.

READ  Expo 2020 Dubai: 5 operai muoiono nei cantieri

Mentre gli alleati si preparano per il vertice virtuale di due giorni, la Casa Bianca si dirige al vertice “per umiltà”, rendendosi conto che nessuna democrazia è perfetta, nemmeno gli Stati Uniti, secondo un alto funzionario che ha chiesto di non essere identificato per rilasciare dichiarazioni al riguardo.

Al forum, a cui parteciperanno circa 110 paesi per annunciare nuovi impegni per la promozione della democrazia, Biden intende discutere l’importanza del diritto di voto nel paese, come ha fatto durante il memoriale di Martin Luther King Jr.. Nella capitale, ha detto il funzionario.

In quell’occasione, il presidente ha definito il voto un “diritto fondamentale” e ha lamentato le misure per limitare il voto come “la cosa più antiamericana che si possa immaginare”.

Il presidente ha anche affermato che l’approvazione della sua ambiziosa agenda interna – l’iniziativa infrastrutturale bipartisan da $ 1 trilione che ha firmato in legge e quasi $ 2 trilioni di iniziative sociali e sui cambiamenti climatici, che sta portando avanti il ​​Senato – mostrerà come la democrazia può migliorare la vita delle persone.

“L’America ha una fiorente democrazia, ma ha subito un duro colpo negli ultimi anni”, ha affermato Michael Abramowitz, presidente di Freedom House, il cui rapporto annuale segna il 15° anno consecutivo di ricaduta democratica a livello globale.