Febbraio 9, 2023

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

John Fogerty dei Creedence ha restituito i diritti delle sue canzoni dopo 50 anni

Primo emendamento:

New York (AFP) – Dopo mezzo secolo di dispute legali, il cantante rock John Fogerty dei Creedence Clearwater Revival ha annunciato giovedì di essere ancora una volta il proprietario di maggioranza dei diritti delle sue canzoni.

La decisione pone fine a una delle più serie e lunghe battaglie sul copyright nella storia della musica, che Fogerty, autore di successi come “Proud Mary”, “Have You Ever Seen the Rain” e “Bad Moon Rising”, ha perso contro quello che ha definito un cattivo affare.

A metà degli anni ’60, il magnate dell’intrattenimento Saul Zaentz firmò Fogerty, che ora ha 77 anni, e il resto della CCR per la Fantasy Records.

Quell’accordo, che include anche l’inno contro la guerra “Fortunate Son”, è stato oggetto di decenni di cause legali, intensa attenzione da parte della stampa e persino una pausa nella carriera di Fogerty.

Quando CCR ha chiuso all’inizio degli anni ’70, Fogerty si è arrabbiato con Fantasy, ma non è stato in grado di rescindere il suo contratto senza cedere più royalties a Zaentz.

Le cause legali successive includevano un caso di evasione fiscale e una causa per plagio intentata da Zentz. Fogerty rimase per lunghi periodi senza registrare. Si è persino rifiutato di cantare le canzoni della band per anni.

Nel 2004, Fantasy è stata acquistata da Concord, ma Forgerty non ne ha ancora recuperato i diritti.

Di recente ha fatto un’offerta alla nuova casa discografica non divulgata, sapendo che la legge sul copyright richiede che i diritti d’autore statunitensi inizino a tornare a Fogerty nei prossimi anni.

READ  Pasión de gavilanes 2: Il palinsesto di questa settimana su Telemundo, 11-15 aprile | Seconda stagione | Stati Uniti | Serie TV Telemundo | Netflix | soap opera colombiane | NNDA NNLT | Fama

Concord ha concordato: “A partire da gennaio, ho di nuovo le mie canzoni. Non avrei mai pensato che sarebbe stato possibile”, ha scritto l’artista sul suo sito web. “Non vedo l’ora di andare in tour e festeggiare quest’anno!” dice.

Concord mantiene la proprietà dei diritti sui master CCR già in suo possesso, mentre l’accordo con Fogerty si applica ai diritti d’autore a disposizione dei cantautori.

Fogerty si riserva tutti i diritti sul suo lavoro individuale.

La mossa va in controtendenza rispetto all’attuale tendenza del mondo della musica, che ha visto star internazionali come Bob Dylan, Bruce Springsteen e Sting vendere diritti d’autore e royalties per cifre ingenti.

“Date le circostanze uniche che circondano il rapporto di John con Fantasy, siamo molto lieti di aver raggiunto un accordo”, ha dichiarato il presidente di Concord, Bob Valentine, in una nota.