Maggio 22, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Jon Ram supera il peggior errore della sua carriera

È successo a Nicola. Palmer. E sicuramente ogni giocatore di golf dai tempi del vecchio Tom Morris ha le sue giacche di tweed. Ma non hanno gareggiato in un’era in cui nulla è sfuggito alla ribalta e dimenticato.

Tra i tanti successi, Jon Ram, #1 e 40 Weeks – e sicuramente almeno 41 – vive il resto dei suoi giorni con una sfocatura del 3° tasso nella settima buca nel primo giorno di Arnold Palmer. Con il suo tiro a 10 pollici dalla buca, il golfista Barrika è andato a finirlo con tre colpi, ma il suo tiro ha toccato a malapena la palla e non l’ha spostata di più di un pollice. Sorpreso e ieratico, Ram ha pulito il colpo, ha perforato la palla (fantasma), ha pulito, spinto e lasciato per il tratto successivo, mentre il pubblico di Orlando, sbalordito, non riusciva a spiegare cosa fosse successo.

Vorrei poter dare tutte le scuse del mondo, ma non so cosa sia successo”.

Giovanni Ram

“Vorrei poterti dare tutte le scuse del mondo, Ma no, è così semplice… Non l’ho sentito molto bene nella mia mano, e ho provato a scrollarmi di dosso il bastone, ma non l’ho fatto. Semplicemente non mi sono fermato, ho provato, ma non potevo. Non lo so, non lo so. Era molto strano. “Il pugno era un po’ sudato”, ha detto ai giornalisti a Orlando.

Solo il tremendo talento di John con ferro e cunei Compensano un’altra dura giornata sui green. “Dall’ottava buca ho iniziato a giocare molto bene”, ha detto. È la maglia che ha impreziosito il suo gioco in questi mesi del 2022. Ha anche cambiato racchetta due settimane fa, ma non ha finito di vedere il buco. Ha terminato la sua corsa con 72 colpi, par, quattro birdie – tre per errore – e quattro spauracchi, classificato 114 (su 120) nelle statistiche della situazione. e divenne l’ultimo.

READ  Luis Suarez: "È ora di prendersi le responsabilità"

Primo sull’approccio

Piuttosto, il primo nell’approccio. È un enorme vantaggio che, prendendolo a calci in quel modo, sia arrivato secondo e terzo in questa stagione. Allo stesso tempo, è preoccupante che cinque settimane prima dell’Augusta Masters, John non avesse ragione con un club così condiscendente.

Sette colpi di distanza da Rory McIlroyche era cinque alla pari dei quattro, unico vantaggio dato da Bay Hill, il numero 1 al mondo inizia a regalare un vantaggio impressionante.

Ram, come accadrà oggi, ha giocato nella stessa partita con Sergio Garciache ha chiuso a tre sopra il par (75), dopo una recente rimonta da ghost contaminazione iniziata con due piccioni alle buche 16 e 17. Avrebbe quasi dovuto giocare sotto la pari per sopravvivere al torneo.

Nel mezzo dell’ambiente bellico circostante Per il mondo in questi giorni, Ian Poulter, uno dei giocatori più impegnati nel golf mondiale, ha fatto il gesto di giocare con i colori dell’Ucraina.

D’altra parte, nel Puerto Rico Open, che è un torneo che si tiene contemporaneamente e conta anche sul PGA Tour, Rafa Cabrera è al 14° posto con 69 infortuniAi quattro leader americani Seifert e Michael Kim.