Gennaio 31, 2023

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Juan Carlos Mondero dubita che Yolanda Diaz “possa rappresentare lo spazio politico” di Podemos

“Ora sono in conflitto”, ha detto Mondero il 19 novembre in un’intervista a Radio San Borondon, nelle Isole Canarie. “Non so se Yolanda possa rappresentare questo spazio quando tace di fronte agli attacchi a Irene Montero, quando non difende la candidatura di Victoria Roussel al Consiglio generale della magistratura, pur preferendo a volte dare ragione a Sanchez e con i datori di lavoro e non sono d’accordo con alcune riforme. Sto litigando per questo ora. Lo esprimo così. Non sto dicendo che non sostengo Yolanda, sto dicendo che sono in conflitto perché penso che le cose che sono successe non le permettano di rappresentare lo spazio collettivo che vogliamo costruire.“.

Nell’intervista, Mondero ha affrontato vari argomenti e anche San Borondon si è unito il tuo sito web In un’ampia sintesi. Mondero ha affermato che Podemos non dovrebbe lasciare il governo spagnolo, che condivide con il PSOE: “È molto meglio che ci cacciano piuttosto che che ce ne andiamo. E se tagliamo i rapporti con il governo, Sanchez dirà: vedi? Loro vogliono che venga il diritto, e il popolo sarà punito per questo.” Perché il Partito Socialista dei Lavoratori non ci caccia dal governo? Perché chi disobbedisce al governo paga un prezzo pesante.

“Una volta entrati, abbiamo suggerito che era molto meglio buttarci fuori piuttosto che andarcene”, ha detto. “In Portogallo, il Partito Socialista governava con il sostegno esterno del Partito Comunista e del blocco de Escerda. I bilanci non lo sostenevano. Questo è il momento. Ha indetto le elezioni e ha ottenuto la maggioranza assoluta e il Partito Comunista e il blocco di Sinistra praticamente scomparso”, ha detto Costa.

READ  Il lancio di SpaceX doveva essere interrotto con i capelli umani

Errore

Borse ha confermato che Podemos ha avuto un “dibattito molto intenso sull’opportunità o meno di entrare nel governo”. “Abbiamo pensato che fosse sbagliato dire a cinque milioni di elettori di sinistra che i loro voti sono inutili per governare”, ha detto. Podemos ha deciso di sostenere il costo [de entrar en el Gobierno] Non è stato niente di meno che le persone hanno detto che i loro voti non erano abbastanza buoni per governare questo paese, e quindi hanno votato di nuovo per l’SWP”.

Confermate le fonti di Podemos VI Che la riflessione di Monedero fa parte di un’opinione personale e che “l’attuale leadership di Podemos ha scelto di formare il governo di coalizione nel 2019”. Hanno anche sottolineato che questo risultato è stato “una vittoria per la sinistra”.