Maggio 16, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

KAT, guidato da Akbar, alla ricerca del secondo qualificatore

I Minnesota Timberwolves affrontano i Los Angeles Clippers nella prima fase di un play-in alla Western Conference con la migliore squadra dell’era Karl Towns

Molto è cambiato dal 2018 quando Tom Thibodeau ha raggiunto i playoff per la prima e unica volta con Timberwolf del Minnesota Cadde al primo turno contro gli Houston Rockets, poi guidati da James Harden e Chris Paul.

Città di Karl Anthony È l’unico giocatore rimasto di questa rosa a superare la stagione. Andrew Wiggins, Jimmy Butler, Derek Rose, Jeff Teague e altri se ne sono andati da tempo. La squadra entrerà anche in una nuova fase con il cambio di titolare.

Ora è una squadra con giovani estremamente affamati come Antonio EdwardsE Jared Vanderbilt S Jaden McDaniels. Ora è una squadra guidata da Chris Finch che riesce a incastrare tutti i pezzi nel modo giusto per far sognare i fan di superare il primo round, qualcosa che non hanno ottenuto in quasi 20 anni.

Ma forse il cambiamento più grande che i Minnesota Timberwolves hanno visto è stata la crescita, dentro e fuori dal campo, della loro stella indiscussa Karl Towns.

Dopo aver attraversato molteplici situazioni, KAT sarà alla sua seconda qualificazione e sebbene il processo debba svolgersi giorno dopo giorno, partita dopo partita, sicuramente l’obiettivo non è solo quello di avanzare in Play-In, ma anche di andare oltre. In cima alla squadra del 2018 che aveva talento, ma non la chimica del gruppo attuale.

È più di un semplice talento in questo camerino… è personalità“, esprimono le città vicine all’All-Star Break. È qualcosa che è stato creato poco a poco con i regali per i compagni di squadra e le trasferte di gruppo, come quella alle Bahamas.

READ  L'Aston Villa ha annunciato la nomina di Steven Gerrard come allenatore

Prima di entrare a far parte della squadra, D’Angelo Russell, grande amico dei Towns, ha sottolineato che giocare in Minnesota è come andare da solo in un cortile di quartiere. Ha raccontato che non c’era molta energia.

Le cose sono cambiate in Minnesota e i Timberwolves sperano di poterlo dimostrare sul campo quando il loro percorso verso la post-stagione inizierà con le loro prime possibilità di giocare contro i Los Angeles Clippers di Paul George. KAT è cambiato e maturato. Adesso è capitano.