Ottobre 6, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Kazak afferma che la BCE ha bisogno di un altro grande aumento dei tassi a settembre

27 agosto – Ora è molto probabile una recessione nell’eurozona, ma ciò da solo non ridurrà l’inflazione e la Banca centrale europea dovrà scegliere di aumentare significativamente i tassi di interesse il mese prossimo, ha affermato Martins Kazak di Banca Centrale Europea.

Il Banca Centrale Europea Aumento dei tassi di interesse di 50 punti base a luglio, a zero, e una mossa simile è allo studio l’8 settembre, ma alcuni funzionari stanno iniziando a parlare di un aumento più elevato con il deterioramento delle aspettative di inflazione.

Kazak, capo della Banca centrale della Lettonia, ha detto a Reuters che l’aumento anticipato dei tassi di interesse era un’opzione politica ragionevole. “Dovremmo essere aperti a discutere sia di 50 punti base che di 75 punti base come potenziali passi”.

“Dal punto di vista di oggi, dovrebbero essere almeno 50”, ha detto Kazak in un’intervista a margine del Jackson Hole Economic Symposium della Federal Reserve statunitense.

Il problema è che l’inflazione, ora all’8,9% e più di quattro volte l’obiettivo Banca Centrale EuropeaÈ probabile che continui a salire prima di rallentare.

Con tassi a zero, il Banca Centrale Europea E ha continuato a sostenere l’economia ei kazaki hanno affermato che la banca dovrebbe raggiungere il livello neutro che non rallenti o stimoli l’economia nel primo trimestre del prossimo anno.

“Se vediamo che dobbiamo andare oltre la neutralità, non c’è dubbio che lo faremo”, ha detto. “Se non vediamo grandi cali dell’inflazione core, potremmo aver bisogno di essere sulla recinzione (tasso). Ma non andiamo avanti a noi stessi”.