Dicembre 5, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La Banca centrale europea mantiene i tassi di interesse allo 0% e lascia un freno agli acquisti di obbligazioni di dicembre

La Banca Centrale Europea (BCE) ha mantenuto invariati i tassi di interesse questa mattina nonostante il rapido ritmo dell’inflazione nell’Eurozona, già superiore al 3%, e i segnali di questo fenomeno – con ragioni così ovvie come l’alto prezzo del petrolio nel mondo e del gas in L’Europa ei costi del trasferimento, tra l’altro, non saranno così temporanei come sembrava inizialmente.

In una dichiarazione, l’entità guidata da Christine Lagarde ha spiegato che “il Consiglio di amministrazione continua a considerare la possibilità di mantenere condizioni di finanziamento favorevoli con un tasso di acquisti netti di attività nell’ambito del Programma di approvvigionamento epidemico di emergenza (PEPP) leggermente inferiore rispetto al secondo e terzo trimestre di quest’anno”.

Per quanto riguarda il prezzo del denaro, il messaggio non è cambiato di una virgola nelle comunicazioni precedenti e le aspettative sono che “i tassi di interesse ufficiali della BCE continueranno ai livelli attuali, oa livelli inferiori, fino a quando non si osserverà un calo dell’inflazione. Al 2% lungo e permanentemente prima della fine dell’orizzonte di proiezione nel resto dell’orizzonte summenzionato.”

La decisione della BCE contrasta con la decisione che sta già prendendo Altre banche centrali che hanno iniziato ad alzare i tassi di interesse per frenare gli aumenti dei prezzi. La prossima settimana, la Federal Reserve statunitense e la Bank of England si incontrano. Secondo gli analisti, per inviare un segnale al mercato.

READ  L'applicazione mobile utilizzerà la realtà aumentata per migliorare l'esperienza di assistenza remota