Maggio 21, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La bassa affluenza alle urne segna il secondo turno elettorale del Costa Rica

Giorno delle elezioni in Costa Rica. Foto: Alejandro Gómez / PL.

La bassa affluenza alle urne sono state le prime due ore del secondo turno delle elezioni generali del Costa Rica per scegliere il presidente che guiderà il Paese nel periodo 2022-2026.

In un tour dei seggi elettorali di San Jose, Prinsa Latina ha confermato la bassa affluenza alle urne in queste prime ore, nonostante le richieste delle massime autorità e degli stessi candidati alla presidenza, Jose Maria Figueres e Rodrigo Chaves, affinché gli elettori esercitino il loro diritto di voto.

Federico Hernandez, elettore costaricano, ha osservato che la mancanza di incentivi per andare alle urne deriva dal fatto che nessuno dei due candidati è stato in grado di attirare coloro che hanno votato al primo turno verso altri gruppi politici nella loro campagna di advocacy. prima di questo sondaggio

Hernandez ha osservato che, lungi dal discutere i programmi governativi e le azioni che avrebbero intrapreso per affrontare la triplice crisi: sanitaria, economica e sociale che colpisce la popolazione locale, i candidati hanno dato la priorità agli attacchi personali.

Allo stesso modo, Ana Lucia Jiménez ha affermato che l’indifferenza per il processo elettorale del 2022 deriva dal fatto che la maggioranza della popolazione non vede questa pratica della democrazia come una soluzione alle difficili circostanze e ai molti problemi che stanno attraversando.

Tuttavia, Jimenez ha esortato i suoi connazionali a partecipare ea lasciare ad altri la decisione di scegliere il nuovo presidente.

In linea con questo, oggi il presidente Carlos Alvarado Bio ha scritto nei suoi resoconti personali sui vari social network: “Siamo un esempio nel mondo di libertà, democrazia e pace, i pilastri su cui il nostro Paese ha costruito la sua storia e costruisce un futuro. Congratulazioni Costa Rica per la nuova giornata democratica a cui assisteremo oggi!

READ  Gli incendi boschivi in ​​Algeria uccidono più di 70 persone - Juventud Rebeldi

Alvarado ha invitato gli elettori a venire ad esercitare il loro diritto di voto al secondo turno delle elezioni presidenziali, poco dopo il ritorno da una visita ufficiale in Spagna e Francia.

“Votare è un diritto ed è un dovere. Viviamo in un Paese libero e democratico e sta a noi scegliere i nostri governanti. Eserciteremo questo diritto, convinti del ruolo di ogni cittadino nel continuare a promuovere questa democrazia. Chiediamo alla gente di andare alle urne”.

Alvarado, che domani consegnerà la fascia presidenziale al vincitore tra Rodrigo Chavez e l’ex presidente Jose Maria Figueres (1994-1998), ha annunciato che alle 16:30 ora locale voterà al Liceo de Pavas.

L’appello del presidente mira a ridurre l’alto tasso di astensione atteso e atteso in questo scrutinio, secondo analisti ed esperti, che si aspettavano fosse superiore a quello che c’era al primo turno delle elezioni generali, il 6 febbraio, quando ottenne 40,29 per cento, un record dal 1958.

Questa sarà la terza volta consecutiva che il presidente costaricano dovrà essere eletto al secondo turno, come nel 2014, quando vinse Luis Guillermo Solis, e nel 2018, quando vinse Carlos Alvarado.

In entrambe le occasioni l’astensione è stata maggiore rispetto al primo turno elettorale.

I 6.767 consigli per la ricezione dei voti (JRV) si sono aperti oggi al secondo turno delle elezioni generali per scegliere tra l’ex presidente Figueres (1994-1998) del Partito di liberazione nazionale e Chavez del PSP che lo occupava. Classifica, 1° e 2° posto al primo giro.

I dati della Corte suprema delle elezioni (TSE) indicano che ci sono tre milioni di costaricani (541mila 908), che possono rivolgersi a questo numero di JRV distribuiti in tutta la geografia nazionale per scegliere il presidente per il periodo dall’8 maggio 2022 al maggio 8. anno 2026.

READ  Russia e Vietnam sostengono un sistema più democratico di relazioni internazionali

I JRV hanno aperto alle 06:00 ora locale e chiuderanno alle 18:00 ora locale, come indicato dal TSE e ha rivelato che intorno alle 20:00 ora locale rilascerà il suo primo rapporto sui risultati dei sondaggi.

(con informazioni da PL)