Ottobre 6, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La Borsa di San Paolo è in rialzo dello 0,06%

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 luglio 2022 – 20:55

San Paolo, 12 luglio (EFE). – La borsa di San Paolo è salita nella fase finale della sessione di martedì e alla chiusura è leggermente avanzata dello 0,06%, sostenuta dai titoli legati al commercio al dettaglio e nonostante un forte calo nel settore petrolifero.

Ibovespa, l’indice di riferimento del parquet, ha chiuso a 98.271 punti base e ha chiuso due sedute consecutive in rosso (-0,44% venerdì e -2,07% lunedì).

Sul mercato dei cambi, il dollaro USA continua la sua tendenza al rialzo nelle ultime settimane, e questo martedì è salito dell’1,27% in Brasile chiudendo a 5,437 reais in acquisto e 5,438 reais in vendita, al tasso di cambio commerciale brasiliano.

Il gruppo di San Paolo ha navigato per gran parte della giornata in territorio negativo, in linea con il pessimismo generale all’estero, ma è riuscito a cambiare i segnali guidati dalle imprese al servizio dei consumi interni.

In questo senso, le azioni delle reti di vendita al dettaglio Magazine Luiza (+11,4%), VIA (+9,4%) e Americanas (+8,3%) guidano i guadagni nel più grande mercato azionario dell’America Latina.

Questo movimento nasce in risposta ad un cambio di tendenza che interessa, secondo gli specialisti finanziari, i titoli delle società del settore delle materie prime, in ribasso per i timori di una recessione economica mondiale.

Proprio questo martedì, il prezzo del petrolio Texas Intermediate (WTI) è sceso del 7,9% a $ 95,84, mentre il Brent ha perso il 7,10% e si è stabilizzato sul mercato dei futures di Londra a $ 99,49 per la consegna di settembre.

READ  Boeing investe nell'avvio di taxi con droni

La prospettiva degli operatori finanziari è un rallentamento della domanda di prodotti come petrolio greggio o minerale di ferro, a causa dei rischi di un rallentamento economico e degli effetti delle nuove restrizioni adottate dalla Cina per contenere il COVID-19.

Ciò ha portato al ritiro delle azioni delle compagnie petrolifere 3R Petroleum (-6,5%) e Petrobras (-1,5%), controllate dallo stato brasiliano, ma con titoli scambiati a San Paolo, New York e Madrid.

Secondo i risultati preliminari, il volume degli scambi alla Borsa di San Paolo è stato di circa 20mila riyal (circa 3.700 milioni di dollari) in 337.443 operazioni finanziarie.

Le azioni più quotate sono state le azioni ordinarie della società mineraria Vale (+0,3%) e le azioni privilegiate di Petrobras (-1,5%). EFE

cm / av

EFE 2022. La ridistribuzione e la ridistribuzione di tutto o parte dei contenuti dei Servizi EFE, senza il previo ed espresso consenso di Agencia EFE SA, è espressamente vietata.