Dicembre 8, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La canzone che non potevano cantare

Durante i loro pochi ma prolifici anni insieme, lo è stato gli scarafaggi Hanno creato dozzine e dozzine di canzoni, molte delle quali sono diventate successi che ancora oggi fanno scalpore. Tuttavia, non tutti i soggetti dei Fab Four hanno causato la stessa accettazione. come ricordi Rivista LontanoE il Una delle canzoni di cui il Liverpool non era affatto orgoglioso era “That Means a Lot” che ha scritto Paul McCartney S John Lennon E questo, all’inizio, ne farà parte aiuto!.

La canzone è una canzone che io e Paul abbiamo scritto per il film, ma abbiamo scoperto che non potevamo cantarla.‘ disse John a David Schiff nel 1980.’ In effetti, abbiamo fatto un accordo e abbiamo pensato che sarebbe stato meglio darlo a qualcuno che potesse farlo bene”. Secondo il suddetto mezzo inglese, “Dato che non era all’altezza degli alti standard dei Beatles, la band ha dato il brano al cantante americano BJ Brobby, che con lui ottenne un modesto successo nel 1965”.

Secondo lo stesso Maka, la band ha deciso di presentare “That Means a Lot” a Robby perché lui e Lennon hanno ricevuto molte richieste di canzoni dai colleghi e per cambiare hanno deciso di consegnare le loro creazioni, cosa che non li ha convinti e hanno lo aveva già fatto. Ho deciso di non registrarmi. “Di solito cerco di lasciarmi queste cose alle spalle e di non parlarne, ma c’era molta pressione da parte delle persone che dicevano: ‘Hai qualcosa?”‘ ha detto McCartney al giornalista Barry Miles nel libro. Tra molti anni. “Direi, ‘Sì, ma non vuoi davvero ascoltarli'”, ma loro dicevano, ‘Sì, lo voglio! Credimi, penso di poter cavarmela bene e avere il tuo nome in pista sarebbe un enorme vantaggio”.

READ  La Scala di Milano ha aperto la sua stagione in grande stile e con un'opera russa