Settembre 17, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La Corea del Sud si prepara a essere il primo paese a obbligare legalmente Apple e Google ad accettare diversi metodi di pagamento nei loro negozi

La Corea del Sud si prepara a essere il primo Paese a regolamentare per legge il funzionamento dell’App Store e quali metodi di pagamento dovrebbero essere consentiti. come descritto Bloomberg, Il governo del paese asiatico si sta preparando per l’inizio di settembre per il voto che si aspettano aprobar la “Diritto commerciale delle telecomunicazioni”Cercherà di porre fine al dominio di queste grandi aziende su piattaforme pervasive come App Store o Google Play.

La nuova legge vieterà Gli sviluppatori devono utilizzare i metodi di pagamento Apple o Google Sui loro app store e le commissioni corrispondenti arrivano fino al 30%. battaglia Apple ha spinto per affrontare Epic Games negli Stati Uniti ed è tuttora pendente.

Il governo coreano sta adottando misure per combattere le commissioni di Apple e Google

La posizione delle due società interessate è chiara, Resisti a questa azione.

In una dichiarazione a ReutersApple spiega che questo disegno di legge “espone gli utenti che acquistano prodotti digitali da altre fonti a rischio di frode, mina le loro protezioni della privacy e rende difficile la gestione dei loro acquisti”.

Per Google, Wilson White, Senior Director of Public Policy, spiega: “Anche se la legge non è stata ancora approvata, siamo preoccupati che il processo, avvenuto in modo frettoloso, non abbia consentito un’analisi sufficiente dell’impatto negativo di questo legislazione per gli sviluppatori di app e i consumatori coreani.” Se approvato, esamineremo il testo finale non appena sarà disponibile e determineremo il modo migliore per fornire agli sviluppatori gli strumenti di cui hanno bisogno”.

in Corea del Sud, Google non ha commissioni dal 2020 per gli sviluppatori. dopo, dopo Ritardare la restituzione delle commissioni in diverse occasioni, Google mirava a ottobre di quest’anno per rafforzare il tasso del 30%. Ritorno alla situazione precedente che promuoverebbe questa nuova legislazione che Conosciuta localmente come legge “Anti-Google”.

READ  Queste saranno le nuove date

In caso di approvazione definitiva, sarà il primo passo per lo Stato a regolare il funzionamento delle piattaforme tecnologiche e dei metodi di pagamento che devono accettare. Anche se non sembrano essere gli unici a lavorare in questa direzione da allora Anche dall’Australia si sta valutando Presentare una legge che regoli i pagamenti digitali come Google Pay, Apple Pay o WeChat Pay.

immagine | James Yarema