martedì, Luglio 16, 2024

Top 5 This Week

Related Posts

La cultura della padronanza dell’apprendimento sociale è iniziata 600.000 anni fa

Le case e gli spazi domestici sono essenziali per la cultura accumulativa.

Accumulo graduale di Conoscenze e abilità Nel corso delle generazioni questa cultura ha consentito comportamenti sempre più complessi, ma quando i nostri antenati hanno iniziato a sviluppare questa cultura cumulativa e a padroneggiare l’apprendimento sociale? Un nuovo studio ha concluso che circa 600 mila anni fa.


Italia: i giovani in difficoltà vivono la loro vita grazie alle immersioni

Per saperne di più

I risultati sono stati pubblicati sulla rivista PNAS, in un articolo firmato, tra gli altri, da I ricercatori Charles Perrault e Jonathan Page, dell’Arizona State University, negli Stati Uniti.

Cultura cumulativa L’accumulo di modifiche e miglioramenti tecnologici nel corso delle generazioni ha consentito agli esseri umani di adattarsi a una varietà di ambienti e sfide, ma non è chiaro quando questo si sia sviluppato durante l’evoluzione umana e quando i nostri antenati abbiano iniziato a stabilire connessioni e a fare affidamento sulla conoscenza degli altri, distinguendosi da altri primati.

Il nuovo lavoro conclude che: Umani Cominciarono ad accumulare rapidamente conoscenza tecnologica attraverso l’apprendimento sociale circa 600.000 anni fa.

(Vi invitiamo inoltre a leggere: Madrid: robot che posizionano contenitori in 30 secondi )

“La nostra specie, l’Homo sapiens, è stata in grado di adattarsi alle condizioni ambientali – dalle foreste tropicali alla tundra artica – che richiedono la risoluzione di diversi tipi di problemi”, afferma Perreault. Incontri umani Sfrutta le soluzioni delle generazioni precedenti, ricombinali e sviluppa rapidamente nuove soluzioni complesse ai problemi.

In un comunicato, il ricercatore conferma: “Il risultato è che le nostre culture sono tra i problemi e… Soluzioni tecnologiche Il modo in cui organizziamo le nostre istituzioni è troppo complesso perché i singoli individui possano inventarlo da soli”.

Per indagare quando è iniziato questo cambiamento tecnologico, Page e Perrott hanno analizzato i cambiamenti nella complessità delle tecniche di produzione di utensili in pietra nel corso degli ultimi 3,3 milioni di anni del secolo. Documentazione archeologica.

Ricercatori Hanno analizzato questa complessità in base al numero di fasi (unità di elaborazione o unità procedurali) coinvolte in ciascuna sequenza di produzione.

I risultati hanno indicato che tra 3,3 e 1,8 milioni di anni fa, quando gli australopitechi e Il primo tipo di Homo– La sequenza di produzione degli utensili in pietra è stata mantenuta entro l’intervallo delle linee di riferimento (da 1 a 6 PU).

Da circa 1,8 milioni di anni fa a 600.000 anni fa, le sequenze di produzione iniziarono a sovrapporsi alla linea di base degli organismi viventi. complicazione (da 4 a 7 PU) e superarlo leggermente. Tuttavia, dopo circa 600mila anni fa, la complessità della sequenza produttiva aumentò rapidamente (da 5 a 18 UF).

“Circa 600.000 anni fa, i gruppi di ominidi iniziarono a fare affidamento su tecnologie straordinariamente complesse, e non vediamo rapidi aumenti di complessità fino a dopo quel periodo”, afferma Page.

Programma Marcia (12457776)

L’intelligenza artificiale è qui per restare all’università

Per saperne di più

I primi esseri umani, tra 3,4 e 2 milioni di anni fa, probabilmente ricorrevano a strategie di foraggiamento che richiedevano strumenti, come l’accesso a carne, midollo e organi, causando cambiamenti nelle dimensioni del cervello e nel tempo di sopravvivenza. Vita e biologiaCiò ha aperto la strada alla cultura cumulativa.

Sebbene altre forme di per imparare La socializzazione può aver influenzato la produzione di utensili, ma è solo nel Pleistocene medio che si hanno prove di un rapido aumento della complessità tecnologica e dello sviluppo di altri tipi di nuove tecnologie.

READ  Per rilevare le DLL di Frame Generator e Ray Reconstruction

Vuoi accedere a tutti i contenuti di alta qualità senza limiti? ¡Iscriviti qui!

Nevio Buratti
Nevio Buratti
"Evangelista di zombie dilettante. Creatore incurabile. Orgoglioso pioniere di Twitter. Appassionato di cibo. Internetaholic. Hardcore introverso."

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Popular Articles