Settembre 25, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La Disney ha già più abbonati sulle sue piattaforme di streaming rispetto a Netflix

La Walt Disney Company Ha annunciato questo mercoledì che sta aggiungendo 221,1 milioni Abbonati sulle sue piattaforme di streaming in tutto il mondo, superando per la prima volta Netflix, che ha 220,6 milioni di abbonati sul suo servizio. Tuttavia, la posizione di Netflix come piattaforma leader non è in pericolo, in quanto la fabbrica Disney distribuisce la sua offerta tra diversi marchi: Disney+ international (152,1 milioni), American Hulu (46,2 milioni) e sport ESPN+ (22,8 milioni).

Tuttavia, la crescita della Disney nel mercato dello streaming contrasta con la posizione del suo principale concorrente Ritiro di due trimestri con perdita di clienti Si stanno prendendo in considerazione misure come l’addebito di commissioni aggiuntive per la condivisione dell’account o l’offerta di annunci con l’abbonamento più economico.

Dal canto suo, la Disney, pur continuando ad aggiungere abbonati, è ignara dei problemi di redditività che le piattaforme audiovisive a pagamento riscontrano in un mercato sempre più saturo. I suoi tre servizi hanno registrato scarsi risultati lo scorso trimestre, principalmente a causa dell’aumento dei costi di programmazione e produzione, e complessivamente hanno lasciato una perdita di 1,1 miliardi di dollari. Per questo motivo la società ha presentato domanda l’8 dicembre Verrà implementata una nuova struttura tariffaria Per rendere redditizia l’attività di streaming, che renderà più costosi i piani esistenti, includi opzioni più economiche con annunci pubblicitari e introduci nuovi pacchetti.

Da quando ha lanciato Disney+ solo due anni fa, il conglomerato commerciale più importante di Hollywood ha concentrato la sua strategia sull’attrarre clienti sulla sua piattaforma di streaming, dominata dall’uscita di film fantasy di marchi potenti come Marvel e Star Wars. Allo stesso modo, durante la pandemia, ha presentato in anteprima i nastri di studi importanti come Pixar (“Luca” e “Onward”) e Disney Animation (“Raya and the Last Dragon”), aumentando i loro abbonati.

READ  Kevin Feige non vuole che le voci portino alla delusione per la vera proposta di Spider-Man: No Way Home

La Walt Disney Company ha indicato nel suo rapporto sui risultati di aver guadagnato 2.983 milioni di dollari negli ultimi nove mesi, il 62% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno prima, principalmente grazie ai suoi parchi a tema.