giovedì, Giugno 20, 2024

Top 5 This Week

Related Posts

La disoccupazione nell’Eurozona ad aprile è stata la più bassa in un quarto di secolo

BRUXELLES (EFE).- Il tasso di disoccupazione della zona euro è sceso di un decimo in aprile rispetto a marzo, raggiungendo il 6,4%, il livello più basso da quando Eurostat ha iniziato a registrare i dati nel 2000.

Nell’Unione Europea nel suo complesso, il livello di disoccupazione è rimasto al 6,0%, il livello più basso da quando sono iniziate le rilevazioni, secondo i dati pubblicati giovedì dall’Ufficio per le statistiche comunitarie.

In totale, Eurostat stima che ci siano circa 13,15 milioni di disoccupati nei 27 paesi, di cui circa 11 milioni vivono nei paesi dell’euro, con una diminuzione rispettivamente di 103.000 e 100.000 persone rispetto a marzo.

Un operaio alla catena di montaggio dello stabilimento GM Spagna di Figueruelas (Saragozza). EFE / Javier Sepolada

Nell’aprile 2023, il livello di disoccupazione ha raggiunto il 6,5% nell’Eurozona e il 6% nell’Unione Europea, il che significa che da allora il numero di disoccupati è diminuito rispettivamente di 101.000 e 95.000 persone.

Spagna, con il più alto tasso di disoccupazione

Ad aprile, la Spagna è rimasta il paese con il tasso di disoccupazione più alto nell’UE, all’11,7%, lo stesso livello di marzo, seguita da Grecia (10,8%), Svezia (8,4%), Finlandia (8,0%) ed Estonia. 7,8%, Lituania (7,5%) e Francia (7,3%).

Al contrario, Repubblica Ceca (2,7%), Polonia (3,0%), Malta (3,1%), Germania (3,2%), Slovenia (3,3%); I Paesi Bassi (3,7%) hanno registrato i tassi di disoccupazione più bassi.

La disoccupazione giovanile raddoppia il tasso generale

Passando per le generazioni, i dati di aprile confermano che il livello di disoccupazione giovanile rimane più del doppio del livello generale: tra i giovani sotto i 25 anni il tasso era del 14,4% nell’Ue, tre decimi inferiore rispetto al mese precedente, e del 14,1% nella regione euro , cioè due decimi in meno.
Questa tendenza non è cambiata negli ultimi due decenni, perché sebbene la disoccupazione abbia raggiunto livelli più elevati, nell’aprile 2014 il tasso complessivo era dell’11,1% nell’UE e dell’11,8% nell’Eurozona e il tasso giovanile era del 24,3% contro il 24,6%.
Disoccupazione nell’Eurozona
Un cameriere lavora sulla terrazza di un ristorante di Teruel. EFE/Antonio Garcia
Nell’aprile 2004, il tasso di disoccupazione tra la popolazione generale era del 10,0% nel blocco e del 9,4% nei paesi dell’euro, ma tra quelli sotto i 25 anni il tasso era rispettivamente del 21,1% e del 19,0%.
Sempre in questo gruppo, la Spagna ha registrato il più alto tasso di disoccupazione in aprile, al 26,5% (rispetto al 27,1% di marzo), seguita da Svezia (24,2%), Grecia (22,6%) e Portogallo (22,2%), mentre il più basso. Si osserva in Germania (5,8%), Malta (7,1%), Repubblica Ceca (7,5%), Austria (8,6%) e Paesi Bassi (8,7%).

Tassi di disoccupazione elevati tra le donne

Sebbene sia molto più contenuto, esiste anche un divario nel livello di disoccupazione per genere: ad aprile, il tasso di disoccupazione femminile nell’UE è sceso di un decimo, al 6,3%, e di due decimi nell’Eurozona, al 6,7%. , mentre il tasso è diminuito tra gli uomini. Hanno raggiunto rispettivamente il 5,7% e il 6,1%, e in entrambi i casi lo stesso livello registrato il mese precedente.
Desideria Zullo
Desideria Zullo
"Educatore generale della birra. Pioniere del caffè per tutta la vita. Sostenitore certificato di Twitter. Fanatico di Internet. Professionista dei viaggi."

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Popular Articles