Febbraio 9, 2023

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La Ducati vuole Bagnaia alla 8 Ore di Suzuka

Ducati Non stabilizzato e dopo il recupero nel 2022 di Moto GP S Superbiketitoli che non ottengono rispettivamente dal 2007 (Stoner) e dal 2011 (Repubblica Ceca). Borgo Banegal vuoi di più. Da un lato, estendere il predominio della Rossa in entrambi i campionati, e dall’altro vedere altre gare emblematiche mancare dal record italiano. il 8 ore Suzuka Sono stati vinti da campioni del mondo MotoGP o 500cc come Wayne Gardner, Wayne Rainey, Mick Doohan o Valentino Rossi e sono stati incoronati 28 volte. fiondaalle otto Yamahain cinque Suzuki E in due Kawasaki.

E la Ducati, poco incline a una carriera originariamente pensata per le case giapponesi e aperta alla Superbike dagli anni ’90, vuole metterci il suo marchio. Luigi Dalegna All’ultima festa a Bologna ha parlato della possibilità di portare in Giappone le sue migliori spade, tra le quali Francesco Bagnaia: “È davvero un sogno bellissimo e interessante. Spero di poterlo realizzare per lui.” Quello che chiarisce il boss Ducati è che non sarà nel prossimo futuro, perché se il progetto vede la luce, vuole che sia con tutte le garanzie: “Non sarà facile perché ci sono alcuni problemi tecnici da risolvere per fare qualcosa del genere beh. Ma vorrei costruire un dream team per Suzuka “Non credo che se ne parli per il 2023. 2024? Sono cose che richiedono tempo per essere gestite bene. Non ha senso correre una gara così se non c’è la possibilità di fare bene”.

La Panigale, moto con Alvaro Bautista La Superbike 2022 ha dominato una moto vincente nelle derivate e non è una sconosciuta peccatoE con essa ha vinto la Race of Champions su Ducati Misano E ha un contratto fino al 2024. Il suo compagno? Ebbene, numeri alla mano, sembra chiaro che chi preme meglio la macchina rossa sia Talaverano, con il contratto rinnovato di anno in anno fino alla fine del 2023, ma intenzionato a continuare finché potrà essere competitivo.

READ  Tiafoe e Fritz provano a dare agli USA lo scettro della Coppa Davis