Dicembre 4, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La famosa attrice brasiliana Fernanda Montenegro ribadisce il suo sostegno a Lula

Come nel primo turno delle elezioni, tenutosi il 2 ottobre, il Montenegro, in una lettera aperta pubblicata sui social media, ha confermato che il suo sostegno al candidato alla presidenza del Partito laburista (PT) è andato al secondo turno delle elezioni. Le elezioni del 30 ottobre, ottobre, si tengono in nome della democrazia.

“Voto per Lula per la speranza del Brasile per l’istruzione, la salute e la difesa della natura. Voto per Lula nella speranza di un genuino interesse per la scienza, la cultura e la cultura artistica. In nome della democrazia, per il presidente Lula», si riferisce al messaggio dell’artista 92enne.

Il Montenegro ha approfittato dell’occasione a novembre quando è stato eletto al 17° seggio della Lega dei veterani per criticare il governo del leader di estrema destra Jair Bolsonaro, che ha descritto come “una forca, vomito, è una pugnalata allo stomaco. Ma sarà finita. Entro un’ora sarà finita.” Ha aggiunto: “È molto triste che questo sia arrivato votando”.

L’autore ha anche due libri pubblicati. In una prefazione, una legge, un volume epilogo racconta i suoi ricordi. L’altro lavoro, Fernanda Montenegro: The Path of Photography, raccoglie immagini che raccontano la sua vita professionale e personale.

Per la critica, è una delle migliori attrici ed è spesso definita la grande signora del cinema e della drammaturgia brasiliana.

È stata la prima latinoamericana e brasiliana ad essere nominata per un Academy Award come migliore attrice. È anche l’unica traduttrice selezionata per questo premio per una performance in portoghese, essendo stata selezionata per il suo lavoro come Dora in Estación Central (1998), da Walter Salles.

READ  Previsioni di salute, amore e denaro

Inoltre, è stata la prima brasiliana a vincere un Emmy internazionale nella categoria migliore attrice per la sua interpretazione in Doce de Mãe (2013).

A settembre, la famosa attrice Paola Oliveira, devota in Brasile e America Latina ai suoi ruoli nelle telenovelas di TV Globo, ha annunciato il suo voto per un ex regista meccanico.

La modella Vivi Guedes nella serie TV Dulce Ambición ha pubblicato un messaggio su un social network in cui confermava che avrebbe votato per l’alfiere del PT perché lo fa “nell’interesse dell’urgente rottura di quel periodo di terrore, battuta d’arresto e paura”, riferendosi ai quasi quattro anni al potere dell’ex esercito.

Al primo turno Lula ha ricevuto il 48,43% delle preferenze degli elettori (57 milioni 258 mila e 115 voti).

È stato seguito da Bolsonaro, che ha preso il 43,20% (51.72.345 milioni).

Nessuno dei candidati al potere ha ottenuto la maggioranza assoluta dei voti, ovvero più della metà dei voti validi (esclusi i voti nulli e i voti non validi), come richiesto dalla legge brasiliana per essere eletto.

jha / ocs