Gennaio 31, 2023

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La Fed ha bisogno di indipendenza per combattere l’inflazione, dovrebbe evitare la politica climatica: Powell

Ha affermato che l’indipendenza della Fed dall’influenza politica è fondamentale per la sua capacità di combattere l’inflazione negli Stati Uniti, ma richiede che stia alla larga da questioni come il cambiamento climatico che sono al di là dei suoi poteri congressuali. .

“Ripristinare la stabilità dei prezzi quando l’inflazione è alta può richiedere azioni insolite a breve termine, in cui alziamo i tassi di interesse per rallentare l’economia”, ha detto Powell in un intervento preparato a un forum sull’indipendenza della banca centrale a Stoccolma.

“L’assenza di un controllo politico diretto sulle nostre decisioni ci consente di compiere questi passi necessari senza tener conto di fattori politici a breve termine”, ha aggiunto.

Tuttavia, ha affermato che “dovremmo ‘attenerci ai nostri affari’ e non vagare alla ricerca di benefici sociali percepiti che non sono strettamente correlati ai nostri obiettivi e poteri legali”.

“Il raggiungimento di nuovi obiettivi, per quanto preziosi possano essere, senza un chiaro mandato legale minerebbe l’argomento della nostra indipendenza”, ha affermato.

Secondo Powell, la necessità della banca centrale statunitense di gestire l’inflazione attraverso i tassi di interesse e altre politiche monetarie è “ben compresa e ampiamente accettata” ed è incarnata in una legge federale che impone alla Fed di mantenere la massima occupazione e la stabilità dei prezzi.

Prendo atto che le autorità di regolamentazione bancaria della Fed le attribuiscono un ruolo nel garantire che le istituzioni finanziarie comprendano i potenziali rischi che devono affrontare a causa del cambiamento climatico, ma “senza un’espressa legislazione del Congresso, sarebbe inappropriato per noi utilizzare la nostra politica monetaria o la nostra supervisione per promuovere una politica più verde economia o per raggiungere altri obiettivi.” basati sul clima.

READ  Le 5 chiavi di mercoledì di Investing.com

“Non siamo e non saremo un decisore politico per il clima”.

La posizione di Powell sulla questione contrasta con quella delle principali banche centrali europee, che hanno integrato gli sforzi della green economy nelle loro politiche monetarie.

Tuttavia, riconosce anche la realtà politica negli Stati Uniti, dove l’opinione tra i funzionari eletti è più divisa.

Powell e la Fed in generale hanno affrontato pesanti critiche da parte dei repubblicani, che ora controllano la Camera dei Rappresentanti, anche per gli sforzi per includere considerazioni climatiche nella loro supervisione del sistema finanziario.

Connettiti con Voice of America! Iscriviti al nostro canale Youtube Attiva gli avvisi o seguici sui social network: FacebookE Cinguettio E instagram.