Settembre 25, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La Federal Reserve si sta preparando per un importante aumento dei tassi mentre le acque si fanno difficili per le banche centrali del mondo

Di Howard Schneider

Washington21 settembre – Si prevede che la Federal Reserve aumenterà i tassi di interesse di tre quarti di punto percentuale per la terza volta consecutiva, indicando quanto gli oneri finanziari elevati e veloci debbano aumentare per frenare un’ondata di inflazione potenzialmente erosiva.

La decisione sarà annunciata alle 14:00 ora locale (1800 .). GMT), rappresenterebbe un nuovo passo in un cambiamento simultaneo nella posizione delle principali banche centrali che stanno testando la resilienza dell’economia globale e la capacità dei paesi di gestire gli shock dei tassi di cambio mentre il dollaro si apprezza.

Sebbene la maggior parte degli investitori si aspetti che la Federal Reserve aumenti i tassi di interesse di 75 punti base, nella fascia 3,00%-3,25%, i mercati potrebbero essere instabili a causa delle prospettive economiche trimestrali aggiornate che saranno pubblicate insieme alla dichiarazione di politica monetaria.

Dichas proyecciones mostrarán hacia dónde creen los responsables de la politica monetaria della Fed que se dirigen los tipos de interés, cuánto tiempo tardará la inflación en caer y cuánto “dolor” es prolija ememó que séple The Road.

Se gli ultimi mesi sono un preludio, questo scenario economico riscritto segnalerà una battaglia più dura del previsto, con il tasso di interesse di riferimento della Fed fissato al 4% più alto entro la fine del 2022, contro il 3,4% previsto all’ultimo set delle previsioni di giugno, un aumento della disoccupazione.

“Con poche prove che le pressioni inflazionistiche si stiano attenuando, è probabile che lui (il presidente Jerome Powell) riaffermi l’impegno della Fed a fare ciò che è necessario per riportare l’inflazione all’obiettivo, anche se ciò significa rischiare una recessione”. la settimana scorsa. “Si aspettano una politica monetaria più restrittiva e più dolore nel mercato del lavoro”.

READ  Ford F-150 Lightning: il primo pick-up elettrico Ford inizia il suo viaggio nel mondo - Settore - Ibrido ed Elettrico

Deutsche Bank prevede che la banca centrale statunitense alla fine alzerà i tassi di interesse a circa il 5,00%, un livello vicino al massimo del 5,25% visto dalla metà del 2006 al 2007, quando i politici della Fed erano preoccupati per una bolla nel mercato immobiliare negli Stati Uniti. Gli Stati Uniti potrebbero amplificare la pressione in tutto il sistema finanziario globale.

Powell terrà una conferenza stampa alle 14:30 per spiegare l’ultima decisione politica e il suo tono determinerà se verrà interpretato come un prossimo passo a favore della stretta monetaria con più o meno lo stesso anticipo o come un rialzo finale dei tassi ” presto”, prima che la Fed torni ad aumentare i tassi di interesse convenzionali di 50 o 25 punti base, sentendo che sta per fermarsi.

Powell ha dovuto correggersi in tempo reale sul probabile percorso della Federal Reserve due volte quest’anno. A giugno, dopo aver in gran parte escluso un aumento del tasso di tre quarti di punto percentuale, un improvviso aumento dell’inflazione ha sbalordito il Federal Open Market Committee.Comitato federale del mercato apertoper il suo acronimo in inglese) ha il compito di fare politica monetaria e di spingere i suoi membri verso l’aumento più alto.

A luglio, il commento di Powell secondo cui la Fed potrebbe passare a un aumento graduale dei tassi più contenuto è stato interpretato come un segnale di un imminente cambiamento nella politica monetaria.

Da allora, il tono del presidente della Fed è diventato molto aggressivo, e con la misura dell’inflazione preferita dalla banca centrale di oltre il triplo dell’obiettivo del 2%, ci si aspetta un’altra dose di parole dure.

READ  : Innovazione e formazione: chiavi per attrarre talenti ::

“I rischi rimangono orientati verso tassi di interesse più elevati e prevediamo un incontro Comitato federale del mercato aperto relativamente aggressivo”, hanno scritto martedì gli economisti di Citi.