Maggio 16, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La Ferrari punta all’opzione aerea della Red Bull

Coincidenza o meno, Red Bull ha dato l’impressione di giocare all’ignoranza durante Gran Premio dell’Arabia Saudita. Il Team Horner è partito venerdì con un carico aerodinamico elevato, tuttavia sabato ha deciso di modificare la configurazione, in particolare per alleggerire la vettura. Questo ha fatto pensare alla Ferrari che avrebbe giocato un vantaggio in gara, poiché avrebbe mantenuto meglio le gomme.

Altro merchandising per la Ferrari

“Abbiamo deciso di mantenere un livello più alto di carico aerodinamico perché pensavamo fosse importante per il degrado degli pneumatici. Ma alla fine, in gara, il degrado degli pneumatici è stato minimo e penso che la loro selezione meriti in qualche modo un’analisi da parte nostra. Ma nel complesso, è sempre un compromesso, è solo una questione di dettagli e delle parti giuste che possono decidere la gara alla fine”.Ha spiegato Mattia Binotto.

In Ferrari, infatti, erano così convinti della loro superiorità che non hanno esitato ad informare il pilota che l’usura delle gomme stava migliorando, nonostante avessero solo strumenti ottici per arrivare a questa conclusione poiché ai tempi delle Red Bull e delle Ferrari erano simile.

Alla Ferrari ora dovranno analizzare il perché di questa domenica quando la teoria era che il maggior carico aerodinamico dovrebbe aiutare la F1-75 in termini di usura delle gomme, ma anche a scappare nella zona collegata. Tuttavia, Verstappen è riuscito a entrare nel DRS senza che Leclerc potesse evitarlo.

Dalla Red Bull, soprattutto con Verstappen, fai notare che il pilota si è sentito più a suo agio una volta montata la gomma piena, a quel punto è stato in grado di iniziare a mettere pressione su Leclerc in cambio senza fine dei giri più veloci che entrambi i piloti hanno fatto. Già con l’avanzare di Verstappen, il carico inferiore ha permesso alla Red Bull di prendere più velocità sullo stretto, vanificando le opzioni di Leclerc che, pur raggiungendo il DRS, non poteva attaccare la Red Bull.

READ  Jonathan Taylor può vincere il premio come miglior giocatore?

Sainz e Perez, senza poter attaccare

Anche la gara era diversa da Carlos Sainz e Sergio Perez, senza che nessuno dei due sia in grado di attaccare un altro pilota mentre è all’inseguimento, dimostrando ancora una volta che sia Verstappen che Leclerc sembrano fare un passo avanti a questo punto della stagione.

Questo contenuto è creato e gestito da una terza parte e viene importato in questa pagina per aiutare gli utenti a fornire il proprio indirizzo e-mail. Potresti essere in grado di trovare maggiori informazioni su questo e contenuti simili su piano.io

READ  Darwin Castro ha vinto il suo secondo diploma paralimpico nei 1500m dash T11