sabato, Giugno 22, 2024

Top 5 This Week

Related Posts

La fiacca parata di Mosca che commemora la vittoria sovietica sulla Germania nazista

Ci furono infatti grandi parate per ricordare la vittoria sovietica sulla Germania nazista. Ma quest’anno, forse a causa dell’influenza interna dell’invasione russa dell’Ucraina, la Piazza Rossa non ha brillato.

Ciò che ha attirato maggiormente l’attenzione degli osservatori è stato il fatto che non era passato quasi un carro armato e non c’erano sorvoli di aerei da combattimento. Il carro armato era il vecchio ma potente T-34 che spazzò via i tedeschi e fu tra coloro che riconquistarono Stalingrado, vinsero la battaglia degli archi di Kursk e liberarono l’Ucraina, allora repubblica sovietica.

Nei cinque anni del conflitto (1940-1945) della Grande Guerra Patriottica, i sovietici persero poco più di 20 milioni di vite. La seconda guerra mondiale iniziò nel 1939.

La prima Victory Parade fu il 9 maggio 1945, appena una settimana dopo che Hitler si suicidò a Berlino. È iniziato con un piccolo moschettiere comandato dal generale Grigory Zhukov che guidava davanti agli occhi di Stalin e altri leader comunisti al muro del Cremlino.

Con la guerra in Ucraina e le sue perdite per le forze russe, è stato uno spettacolo molto minore. La retorica del presidente Putin è rimasta. In un discorso di 10 minuti, il presidente ha ripetuto gli slogan che ha ripetuto molte volte dall’invasione dell’Ucraina lo scorso anno. Ha insistito sul fatto che il mondo era a un punto di svolta e che la Russia era ancora impegnata in una battaglia nazionale per il suo futuro.

Ha accusato le “élite globaliste occidentali” di seminare russofobia e nazionalismo aggressivo, mentre gli ucraini erano diventati “ostaggi di un colpo di stato” e “delle ambizioni dell’Occidente”.

READ  Secondo Reuters, la Russia restringe l'elenco dei paesi le cui banche possono operare sul suo mercato dei cambi

Tuttavia, il capo del Cremlino non ha affrontato le sfide che la Russia deve affrontare mentre le sue forze si preparano per l’attesa grande controffensiva in Ucraina, né ha tracciato alcun percorso verso la vittoria.

Il discorso è arrivato dopo che le forze russe hanno lanciato un’altra massiccia raffica di razzi martedì mattina presto, principalmente a Kiev. L’Ucraina afferma di aver abbattuto 23 dei 25 missili senza riportare vittime. È stata la seconda notte consecutiva di grandi attacchi aerei russi e la quinta finora questo mese.

Ciriaco Capone
Ciriaco Capone
"Creatore. Amante dei social media hipster. Appassionato di web. Appassionato fanatico dell'alcol."

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Popular Articles