domenica, Giugno 16, 2024

Top 5 This Week

Related Posts

La Formula 1 studierà diversi motori entro il 2030 alla ricerca di più rumore

Mentre i vertici della Formula 1 e della FIA sono pronti a finalizzare i regolamenti del 2026 su telaio e propulsori nelle prossime settimane, l’attenzione è già rivolta alla prossima era dei regolamenti tecnici.

In quello che potrebbe essere un cambiamento radicale nel focus della Formula 1 dopo quelli che saranno ormai più di 15 anni Motori turbo ibridiDomenicali ha lasciato intendere che un’opzione potrebbe essere quella di abbandonare del tutto il concetto attuale.

Questa possibilità fa parte di un rinnovato impegno per realizzare motori di Formula 1 più forte.

Dall’arrivo dei turbo ibridi nel 2014, ci sono state lamentele per la mancanza di rumore rispetto ai vecchi motori V8.

Anche se i propulsori stanno diventando più rumorosi e si prevede un grande passo avanti entro il 2026, è chiaro che non hanno ancora raggiunto il livello desiderato dalla Formula 1.

La Formula 1 potrebbe prendere in considerazione una serie di opzioni – che potrebbero includere nuove tecnologie o addirittura un ritorno ai vecchi motori V8 – per trovare una soluzione adatta alle esigenze della categoria.

In dichiarazioni ad alcuni media, tra cui: Versione italiana di Motorsport.comPrima del Gran Premio dell’Emilia-Romagna, Domenicali ha sottolineato il suo desiderio che la Formula 1 abbia di nuovo motori rumorosi.

Ha continuato dicendo che se il passaggio della Formula 1 ai carburanti completamente sostenibili entro il 2026 avrà successo, abbandonare gli ibridi a favore di una nuova tendenza potrebbe essere qualcosa da considerare.

“Una volta definito il regolamento del 2026, inizieremo a pensare ai prossimi passi, come il motore 2030”, ha detto Domenicali.

“È una mia considerazione personale, che non ho ancora condiviso con i team, anche se ne abbiamo discusso con la FIA, che se il carburante sostenibile avrà successo, dovremo valutare attentamente se continuare a utilizzare la tecnologia ibrida o se sono soluzioni migliori.” disponibile.”

READ  Questo è il 'viaggio' del pallone dei Mondiali del Qatar 2022

Stefano Domenicali

I motori V8 torneranno in Formula 1?

Sebbene Domenicali non abbia fornito dettagli su quali potrebbero essere le opzioni alternative, è stato suggerito in numerose occasioni negli ultimi anni che se la Formula 1 riuscisse a utilizzare carburante completamente sostenibile, eliminerebbe l’argomento ambientale contro l’utilizzo dei popolari motori V8.

Fare un passo in questa direzione aiuterebbe anche a ridurre il peso delle auto, un tema diventato sempre più importante negli ultimi anni.

L’anno scorso, il campione del mondo Max Verstappen ha delineato la sua visione da sogno su come dovrebbe essere la Formula 1 e includeva il passaggio ai motori V8.

“Mi libererò sicuramente dell’ibrido”, ha detto. “Penso sempre che, quando torno a un V8, rimango sempre sorpreso da quanto sia fluido il motore.”

“La velocità massima è lenta rispetto a quella che abbiamo adesso, ma serve solo a catturare il motore e la coppia.”

“L’intero processo di consegna, i tagli e gli incrementi, è molto fluido. È molto più naturale di quello che abbiamo.”

Lui ricorda:

Si applica al regolamento F1 2026

Domenicali ha anche offerto un aggiornamento sullo stato di avanzamento del regolamento 2026, indicando che sarà pronto prima della scadenza del 30 giugno.

“Nelle ultime settimane c’è stato un consenso tra le varie parti coinvolte e la pubblicazione del regolamento 2026 è prevista per il 1° giugno”, ha affermato.

“La FIA poi spiegherà i cambiamenti, che sono molti”.

E sarà importante renderlo il più chiaro possibile, perché ho letto una serie di interpretazioni che non sono coerenti con quelle che saranno le nuove norme”.

Sebbene le regole per la nuova vettura non siano ancora state finalizzate, ci sono già preoccupazioni su alcuni dei compromessi richiesti optando per i turbo ibridi.

READ  Il nuovo fiasco dei Lakers arriva da loro in una notte salvata

Uno di questi fattori è il peso della vettura, mentre Domenicali ha sottolineato che il rumore è fondamentale.

“Il punto più delicato, ma purtroppo necessario in questo momento, è il peso delle vetture,” ha detto.

“Mantenendo il propulsore ibrido anche per il 2026, un aumento significativo del peso sarà inevitabile”.

“Se confrontiamo le previsioni per l’auto per il 2026 con quelle di un’auto di 10 anni fa, possiamo vedere che il peso sta diventando un grosso problema”.

“Tutti gli automobilisti vogliono auto più leggere e io personalmente le voglio anche un po’ più rumorose”.

“Su quest’ultimo fronte stiamo lavorando per cercare di aumentare il numero di decibel”.

“Dalle ricerche che stiamo facendo, è chiaro che tutti i mercati, tutte le fasce d’età, vogliono un suono migliore, così come la potenza e le vibrazioni che solo un certo tipo (di motore) può trasmettere durante la guida. È vicino alla pista. “

Imparentato:

Graziana Spina
Graziana Spina
"Estremo appassionato di tv. Appassionato di cibo impenitente. Tipico esperto di birra. Amichevole esperto di internet."

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Popular Articles