domenica, Giugno 16, 2024

Top 5 This Week

Related Posts

La guerra tra Israele e Hamas e la situazione a Gaza, in diretta: notizie, reazioni e altro ancora

I leader di Irlanda, Spagna e Norvegia affermano che la decisione di riconoscere lo Stato palestinese è un “passo importante verso la pace”.

Il primo ministro spagnolo Pedro Sanchez ha annunciato che il Consiglio dei ministri del paese riconoscerà uno Stato palestinese indipendente durante la sessione plenaria della Camera dei rappresentanti del parlamento spagnolo, a Madrid, in Spagna, il 22 maggio. (Credito: Violeta Santos Mora/Reuters)

I primi ministri di Irlanda, Spagna e Norvegia hanno elogiato la sua decisione di riconoscere lo Stato palestinese, definendolo un “passo importante” verso la “pace” nella regione.

I tre hanno sottolineato il ruolo dello Stato palestinese nell’attuazione della soluzione dei due Stati in Medio Oriente.

Il primo ministro Pedro Sanchez ha dichiarato al parlamento spagnolo che la Spagna ha scelto di “riconoscere lo Stato di Palestina per amore della pace, della coesione e della giustizia”.

Il primo ministro irlandese Simon Harris ha descritto questo passo come un “passo importante” verso una “pace duratura”, parlando ai giornalisti a Dublino.

“Il riconoscimento è un atto di forte valore politico e simbolico. È un’espressione della nostra visione secondo cui la Palestina possiede e deve essere in grado di rivendicare tutti i diritti statali, inclusi l’autodeterminazione, l’autogoverno, l’integrità territoriale e la sicurezza”. Ha detto Harris.

“È una decisione presa sulla base dei suoi meriti. Ma non possiamo ignorare il fatto che la stiamo prendendo mentre i palestinesi di Gaza stanno soffrendo le sofferenze, le difficoltà e la fame più orribili a tutti è inimmaginabile per la maggior parte delle persone ed è inimmaginabile per tutti.” Evolversi in tempo reale.”

Harris ha riconosciuto che, anche se ci saranno “reazioni” e “spiegazioni” alle conseguenze della decisione, è importante “non perdere di vista” il fatto che i bambini di Gaza e di Israele “meritano la pace”.

READ  A maggio gli Stati Uniti hanno rimpatriato più di 5.000 migranti guatemaltechi

Il primo ministro norvegese Jonas Gahr Sture ha detto ai giornalisti a Oslo che “non può esserci pace in Medio Oriente senza che palestinesi e israeliani abbiano un proprio Stato, e non esiste una soluzione a due Stati”.

“Non può esserci una soluzione a due Stati senza uno Stato palestinese”, ha affermato Storr. “In altre parole, la pace in Medio Oriente richiede uno Stato palestinese”.

Ciriaco Capone
Ciriaco Capone
"Creatore. Amante dei social media hipster. Appassionato di web. Appassionato fanatico dell'alcol."

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Popular Articles