Maggio 20, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La Macedonia del Nord vuole schiacciare l’Italia per la seconda volta

Sulla carta, la semifinale play-off dell’Italia contro la Macedonia del Nord di giovedì sembra un enorme fallimento, ma i Balcani lo fanno nel 2018, sperando di rovinare la festa per la seconda volta.

L’Italia ha saltato la prima Coppa del Mondo della Russia nel 2018 in 60 anni, grazie all’attaccante Alexander Drajkovsky e alla sua squadra della Macedonia settentrionale.

Un tiro incrociato di Trojkovsky a Palermo il 6 ottobre 2017 ha permesso alla Macedonia del Nord di pareggiare e ha condannato l’Italia per aver giocato nei playoff, dove ha perso contro la Svezia.

“Se segnalo questa volta, spero che sia una vittoria”, ha detto all’AFP Drajkovsky, 29 anni, che attualmente gioca per la danese Alborg.

“Sono stato molto felice di sapere che avremmo giocato a Palermo. Tornerò nella città dove ho trascorso quattro anni. Dobbiamo essere molto motivati ​​per ottenere un buon risultato”, ha aggiunto l’attaccante.

Ma Trojkovsky conosce l’enorme compito che attende la sua squadra contro gli attuali campioni d’Europa e l’Italia sesta nella classifica mondiale FIFA.

Anche la Macedonia del Nord entra in gioco con una serie di perdite notevoli, tra cui il centrocampista Elgif Elmas, che gioca per il Napoli o il centrocampista squalificato Thihomir Kostadinov.

L’allenatore Bobi Milevski è ottimista sulle possibilità della sua squadra di raggiungere la finale del Campionato Europeo lo scorso anno.

“Non andremo in Italia come turisti, ma giocheremo contro di loro e vinceremo”, ha detto ai giornalisti.

Milevsky crede che la sua squadra abbia un caso per sorprendere l’Italia.

“Le nostre convinzioni si basano sui fatti. So come si comportano i loro giocatori (…) ei nostri ragazzi hanno dimostrato di poter fare del loro meglio”, ha avvertito Milevsky.

READ  La Catalogna dopo l'Italia, Joan Tobias

La Macedonia del Nord vuole qualificarsi per la prima Coppa del Mondo in questi playoff.

La piccola nazione balcanica di due milioni di persone ha giocato il suo primo torneo internazionale nel 1993, due anni dopo aver dichiarato l’indipendenza dalla Jugoslavia nel 1991.

Ha ottenuto buoni risultati negli ultimi tempi sulla scena internazionale, soprattutto con una memorabile vittoria sulla Germania nelle qualificazioni ai Mondiali di Duisburg.

La squadra vincitrice di Italia-Macedonia del Nord sarà a metà del Mondiale. Riceverà la parte decisiva della finale play-off del 29 contro Portogallo o Turchia, che giovedì si incontreranno in un’altra semifinale.

dd / ds / mat / ng / dr