Giugno 27, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La mafia che ha assassinato Cosa Nostra, i giudici Falcon e Porcelino in Italia

Prima modifica:

Creata nell’isola di Sicilia a metà del XIX secolo, Cosa Nostra divenne presto uno dei rami più potenti della mafia in Italia. Nel 1986 la giustizia italiana ha lanciato un contrattacco guidato dalla Procura di Palermo. Il giudice Giovanni Falcon è diventato un simbolo della lotta alla mafia, ma il 23 maggio 1992 lui, la moglie e tre guardie del corpo sono stati uccisi in un’autobomba. Il suo collega e amico Paulo Borcelino fu assassinato nel giro di due mesi.

Tre decenni dopo, i nostri corrispondenti affermano che la strage di Cosa Nostra ha acceso una presa di coscienza e una lotta continua contro la mafia.

Cosa Nostra (italiano per “cosa nostra”) è anche soprannominato “The Octopus” per la sua capacità di penetrare in tutti gli aspetti della società. La mafia siciliana si è diffusa dall’Italia agli Stati Uniti nel XX secolo, mettendo radici nelle principali città come Chicago e New York, quest’ultima popolarmente ritratta nei film “Il Padrino”.

La mafia è ancora attiva con migliaia di iscritti, ma è odiata da molti siciliani per aver estorto denaro al “pisso”: soldi per la tutela delle aziende. La lotta contro di loro continua ancora oggi.

READ  Dieci anni dopo, l'Italia rende omaggio alle vittime del naufragio della Costa Concordia