Novembre 27, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La mancanza di incentivi e la situazione inonda questi fondi di previdenza

Il piani di pensionamento, uno strumento finanziario pensato affinché i lavoratori con la possibilità di risparmiare possano avere un cuscino economico per la pensione, stanno attraversando i loro momenti peggiori. Il forte taglio degli incentivi fiscali per i piani individuali, che includeva il trasferimento dei partecipanti, non includeva la mobilitazione di fondi per piani per l’occupazione come intendeva il governo Pedro Sanchez. Il (grave) impatto negativo sulla redditività dell’aumento dei tassi di interesse e un calo significativo dei mercati azionari negli ultimi mesi a causa di Invasione ucrainaLa Russia ha dato il tocco finale, con una diminuzione del numero di investitori, un calo degli asset di questi prodotti e un rendimento negativo, molto simile a quello registrato nel 2008.

Nel crisi precedente, la redditività dei piani è stata negativa per sette trimestri – da marzo 2008 a settembre 2009 – e ora negli ultimi due trimestri si sono osservate significative battute d’arresto, con un dato cumulativo dell’8,4% per l’anno in corso. Nel frattempo, il forte calo dei contributi ai fondi individuali – del 17% – non si è tradotto in un trasferimento al sistema del personale. La revoca degli incentivi fiscali ha ridotto tali contributi di 2,571 milioni di euro da gennaio 2021 a settembre 2022.

Quali incentivi hanno i piani pensionistici?

Il cambiamento fiscaleLa riduzione del limite di contribuzione catalitica a 1.500 euro ha comportato una diminuzione dei contributi totali. Per molti, questa decisione ha sostenuto che i benefici individuali vanno a beneficio solo dei cittadini ad alto reddito, non si applica all’occupazione. Perdono fino a cento milioni di contributi tra gennaio e settembre 2022, secondo le ultime statistiche di Associazione degli Istituti di Investimento Collettivo e Fondi Pensione (Inverco.)).

Il forte calo della redditività interessa la quasi totalità delle formule di risparmio, in particolare quelle garantite, a reddito fisso a lungo termine ea reddito variabile.

Un forte calo della redditività interessa quasi tutte le formule di risparmio, in particolare quelle garantite, a reddito fisso a lungo termine ea reddito variabile. Persone più conservatriciA reddito fisso e garantitoÈ pensato per le persone prossime alla pensione che in teoria non metterebbero a rischio i propri risparmi, ma che ora sono le più colpite dal nuovo contesto economico e finanziario, con il mercato obbligazionario sotto pressione dall’elevata inflazione. Questi prodotti hanno perso gran parte del loro fascino per gli investitori.

READ  Il nuovo attacco Iberia per salvare l'acquisto di Air Europa

Ma nessuno di questi piani azionari ha risparmiato questi cali di redditività, progettati per investitori rischiosi, per lo più giovani, che si assumono grandi rischi alla ricerca di una maggiore redditività a lungo termine; Né i piani ad esso associati né i piani per l’occupazione, a cui il governo si è categoricamente impegnato Conservazione delle pensioni della generazione del “baby boom”.Gli incentivi fiscali più numerosi e mirati, una decisione che non ha avuto l’effetto sperato.

Tutto influenza questa posizione. Il alta volatilità esistenti nei mercati finanziari a causa di tensioni geopolitiche e inflazionistiche, principalmente causate da crisi energetica– E i crescenti timori di una recessione a breve termine, che provoca correzioni sui mercati azionari e obbligazionari. Nel terzo trimestre, secondo l’analisi Inverco, l’esposizione alle attività di portafoglio estero è nuovamente aumentata rispetto al trimestre precedente e si è attestata al di sopra di fine 2021, attestandosi al 38,5%, grazie alla maggiore esposizione al reddito fisso, che ha raggiunto il 12,2%.

Dove vengono investiti i soldi dei piani pensionistici?

“Nel frattempo l’esposizione sul portafoglio domestico è leggermente diminuita rispetto al trimestre precedente, ma si è mantenuta sui livelli di inizio anno, al 44,3%, per effetto della minore esposizione nel reddito fisso generale (13,1% con questo). fondi pensionedirettamente e indirettamente attraverso gli IIC, continua a essere ai massimi storici, rappresentando circa il 41% del totale”.

In parallelo con Istituto di Studi Economici (IEE) Ha chiesto che gli incentivi finanziari per questi strumenti di risparmio siano migliorati dopo aver verificato le “carenze” dell’attuale quadro fiscale. In un rapporto presentato qualche giorno fa, analizza il trattamento fiscale dei piani pensionistici privati ​​in Spagna rispetto al resto dell’Unione europea e condanna che i piani pensionistici privati ​​individuali siano peggiorati “in modo significativo” negli ultimi anni dopo diverse riforme. che ha Limite contributivo ridotto Dai 10.000 euro all’anno in vigore nel 2014 ai 1.500 euro all’anno di oggi. “Ciò avrebbe significato una graduale diminuzione del volume totale annuo dei contributi da 6.200 milioni di euro nel 2006 a 2.594 milioni di euro nel 2021, che rappresenta una diminuzione relativa di oltre il 58%”.

READ  I caribù si girano e avanzano nelle posizioni nonostante i cali in Asia | mercati