Gennaio 19, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La NASA lancia la sua nuova missione spaziale, IXPE, per misurare gli oggetti estremi nell’universo

Non tutto in questa zona è timo. E non tutto nei telescopi spaziali è ridotto al gigante milionario e Particolarmente promettente James Webb. In attesa che il successore di Hubble decolli da Kourou, nella Guyana francese, il 22 dicembre – cioè, ovviamente, se non ci saranno nuove battute d’arresto – gli astronomi si stanno già fregando le mani delle possibilità della nuova missione della NASA: Esploratore di immagini a raggi X (IXPE)È stato lanciato giovedì (ora locale) dalla Florida a bordo di un razzo SpaceX Falcon 9.


il tuo compito –Come raccolto dalla stessa agenzia statunitense in un comunicatoMisure di polarizzazione dei raggi X delle “cose ​​più estreme e misteriose dell’universo” Resti di supernova e buchi neri supermassicci e dozzine di altri corpi ad alta energia.”

Obiettivo: ampliare la comprensione dell’universo

Insieme ai nostri partner in Italia e nel mondo, abbiamo aggiunto alla flotta un nuovo osservatorio spaziale Darà forma alla nostra comprensione dell’universo per gli anni a venire. Ogni navicella spaziale della NASA è accuratamente selezionata per mirare alle osservazioni che consentono la nuova scienza e IXPE ci mostrerà l’universo violento che ci circonda, come le supernovae e i buchi neri al centro delle galassie, in modi che non siamo mai stati in grado di vedere. ‘, sottolinea Thomas Zurbuchen, della direzione della missione scientifica della NASA.

Per ora, i primi passi della missione IXPE richiedono ottimismo… o calma, per non dire altro. L’agenzia statunitense conferma che il decollo da Centro Spaziale Kennedy Ha avuto successo e IXPE è entrato in orbita intorno all’equatore ad un’altitudine di circa 372 miglia, circa 600 chilometri, senza intoppi. Quaranta minuti dopo il lancio, gli operatori stavano già ricevendo i primi dati di telemetria dal veicolo spaziale.

READ  YouTube: impara il trucco per dire "arrivederci" agli annunci | GIOCO SPORTIVO

Primo passo: rivela le tue capacità

IXPE include tre telescopi spaziali all’avanguardia Dotato di speciali rivelatori sensibili alla polarizzazione, una proprietà della luce – come precisato dalla NASA – in grado di fornire agli esperti informazioni sull’ambiente da cui proviene. I tecnici sperano che IXPE integrerà il lavoro svolto con altri telescopi, come ad esempio Osservatorio a raggi X Chandra. come è richiesto New York TimesDurante la prima fase, che durerà diverse settimane, IXPE rimarrà a circa 340 miglia dalla Terra. Durante quel periodo, dispiegherà i suoi strumenti scientifici e testerà la sua attrezzatura, un primo passo per iniziare una missione che durerà due anni.

Sarà una delle caratteristiche principali di IXPE in particolare Il tuo uso della polarimetria a raggi X, che consentirà agli astronomi di osservare la direzione del moto ondoso delle sue particelle. Ciascuno dei tre telescopi è dotato di 24 specchi concentrici.

Questa non sarebbe la prima volta che la NASA ha tentato di raccogliere informazioni utilizzando la polarimetria a raggi X. New York Times Ci ricorda come una missione sperimentale nel 1971 fece brevi osservazioni della polarizzazione dei raggi X della Nebulosa del Granchio. Negli anni ’90, ci fu un altro tentativo guidato da esperti russi, ma la missione fu interrotta dal crollo dell’Unione Sovietica. “Abbiamo aspettato molto tempo per avere una missione multidimensionale”, ha riconosciuto la Nasa al quotidiano.

foto di copertina | NASA