martedì, Luglio 23, 2024

Top 5 This Week

Related Posts

La NASA mostra come appaiono le potenti macchie solari da Marte

Il sole sta per terminare il suo venticinquesimo ciclo e negli ultimi mesi la sua attività è stata la più alta degli ultimi dieci anni. L’analisi delle macchie solari è uno dei modi migliori per studiare il loro comportamento sulla superficie del Sole. Alcuni di questi punti possono essere fino a 30 volte più grandi della Terra. Sono così massicci che si possono vedere strisce scure dal nostro pianeta. Con le ultime immagini rivelate dalla NASA, è stato ribadito che potrà essere osservato anche da Marte.

Lui vagabondo Il rover Perseverance della NASA ha catturato immagini di macchie solari apparse a maggio. Queste anomalie si sono verificate tra il 28 e il 20 del mese. Questo periodo coincide con il momento in cui la Terra ha sperimentato una tempesta geomagnetica di livello G4, la più intensa su scala. Secondo l’agenzia spazialeI brillamenti solari hanno anche inviato particelle cariche direttamente sul Pianeta Rosso.

Le analisi della fotosfera solare sono state eseguite con lo strumento MastCam-Z a bordo di Perseverance. È un sistema a doppia lente con Ingrandire meccanico. Tipicamente, MastCam-Z viene utilizzata per analizzare la superficie marziana alla ricerca di tracce di composti organici, ma a volte è possibile valutare la polvere atmosferica concentrandosi direttamente sul filtro solare integrato nel sole. vagabondo Ci ha permesso di studiare l’aspetto delle macchie solari e il loro impatto sul pianeta.

Ecco come appare il Sole da Marte, a 227 milioni di chilometri di distanza.

NASA/JPL-Caltech/Istituto di scienze spaziali

Il Sole sembra diverso da Marte. Il Pianeta Rosso dista dalla stella circa 227 milioni di chilometri. Per fare un confronto, la Terra è a 150 milioni di chilometri da noi. Ciò rappresenta un aumento di circa il 51%. Inoltre, a causa dell’atmosfera di Marte, la luce solare assume colori diversi. Quando Perseverance alza lo sguardo al cielo, vede un sole più piccolo, arancione (o blu al crepuscolo), piuttosto che un grande oggetto giallo.


Ecco come appare il sole il 5 giugno 2024.
L’aurora boreale tornerà a giugno? Non così in fretta, questo è quello che sappiamo

La macchia solare che ha causato la tempesta geomagnetica di livello G4 ha compiuto una rivoluzione completa e punta nuovamente verso la Terra.


Riprese a raggi X su Marte

A differenza della Terra, Marte non è protetto dall’emissione di particelle cariche provenienti dal Sole. Durante gli ultimi brillamenti di maggio, la superficie del pianeta ha ricevuto una grande quantità di raggi X e gamma. Fortunatamente, vagabondo La curiosità era lì per registrarne gli effetti.

Secondo una dichiarazione della NASA, il 20 maggio, giorno di massima attività solare, Curiosity ha registrato una quantità di radiazioni pari a 8.100 microgray. Questo numero equivale alla radiazione risultante da 30 radiografie del torace. Se un astronauta fosse stato esposto a queste radiazioni, non gli sarebbe stato fatale, ma avrebbe sicuramente richiesto un monitoraggio medico.

READ  Questi sono i Mac dotati di M3 che Apple lancerà nel 2024
Desideria Zullo
Desideria Zullo
"Educatore generale della birra. Pioniere del caffè per tutta la vita. Sostenitore certificato di Twitter. Fanatico di Internet. Professionista dei viaggi."

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Popular Articles