mercoledì, Giugno 19, 2024

Top 5 This Week

Related Posts

La percezione dei consumatori statunitensi è scesa al livello più basso degli ultimi 6 mesi

La fiducia dei consumatori statunitensi è crollata bruscamente a maggio, raggiungendo il livello più basso degli ultimi sei mesi, poiché gli americani hanno sottolineato l’aumento dell’inflazione e dei tassi di interesse in aumento, nonché le preoccupazioni sulla possibilità di un aumento della disoccupazione.

L’indice sulla fiducia dei consumatori dell’Università del Michigan, pubblicato venerdì nella sua versione preliminare, è sceso a 67,4 questo mese rispetto al valore finale di 77,2 di aprile. Il numero di maggio è ancora superiore di circa il 14% rispetto allo scorso anno. Nel complesso, il sentiment dei consumatori è stato cupo dallo scoppio della pandemia, e soprattutto dal primo picco dell’inflazione nel 2021.

La spesa dei consumatori è una componente fondamentale della crescita. La percezione negativa dell’economia sta influenzando anche la candidatura alla rielezione del presidente Joe Biden.

Tuttavia, gli economisti sottolineano che le indagini sulla fiducia dei consumatori non sono sempre state indicazioni affidabili sulla spesa effettiva.

“Le percezioni non sempre corrispondono alla realtà e crediamo che il contesto fondamentale rimanga abbastanza forte da sostenere la spesa dei consumatori”, ha affermato in una nota di ricerca Oren Klachkin, economista di Nationwide Financial. “I salari più alti forniscono una sana compensazione e impediranno che la spesa dei consumatori diminuisca in modo duraturo”.

Nei primi tre mesi di quest’anno, la spesa al consumo è rimasta sostenuta anche in un contesto di rallentamento della crescita, che probabilmente sarà in gran parte trainata dai ricchi, con guadagni significativi nelle loro case e nei portafogli azionari. Il tasso di disoccupazione ha raggiunto il livello record del 3,9%, costringendo molte aziende a offrire salari più alti per trovare e trattenere i propri dipendenti.

READ  I lavoratori Deere accettano il contratto, mettono fine allo sciopero

Tuttavia, i grandi rivenditori stanno iniziando a sentirsi più cauti nei confronti dei consumatori, soprattutto quelli con salari più bassi, che stanno riducendo le loro spese.

Desideria Zullo
Desideria Zullo
"Educatore generale della birra. Pioniere del caffè per tutta la vita. Sostenitore certificato di Twitter. Fanatico di Internet. Professionista dei viaggi."

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Popular Articles