Maggio 21, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La prima donna afroamericana entrerà nella storia della Corte Suprema degli Stati Uniti

Jackson, che ha promesso di agire senza timore o favore se confermato a vita, dovrà affrontare giovedì il quarto e ultimo giorno di udienze davanti alla commissione giudiziaria del Senato, un collegio bipartisan equamente diviso di 11 repubblicani e un numero uguale di repubblicani.

La testimonianza sarà ascoltata durante la giornata dall’American Bar Association, l’associazione degli avvocati che ha esaminato le qualifiche di Jackson per il lavoro e ha inviato una lettera venerdì al presidente del comitato giudiziario Richard Durbin approvando le sue credenziali.

Secondo la stampa, potrebbero anche chiamare un altro testimone esterno per testimoniare.

Al termine di questo processo, la commissione terrà un voto che verrà inviato al Senato e tutto indica che Jackson vincerà in questo caso senza la necessità di un solo voto repubblicano, se i Democratici rimangono uniti.

Per confermarlo, il giudice richiede una maggioranza semplice (51) grazie al fatto che i Reds hanno promosso un cambio di regola nel 2017 quando hanno appoggiato alla Corte Suprema il primo candidato dell’allora presidente Donald Trump, Neil M. Gorsuch.

Complessivamente, questa sarà la quarta volta che Jackson sarà sottoposto a questo tipo di esame al Senato.

Citano i resoconti della stampa secondo cui è stata precedentemente nominata al Comitato per le sentenze degli Stati Uniti (2009), alla Corte distrettuale di Washington (2012) e infine alla Corte d’Appello per il Circuito del Distretto di Columbia (2021), dove attualmente presta servizio.

All’età di 51 anni, il giudice sostituirà il giudice Stephen J. Breyer, che ha annunciato il suo ritiro a gennaio, e con il suo ingresso manterrà l’equilibrio di potere in campo, inclinandosi a favore dei conservatori (6-3).

READ  Russia e Ucraina: Mosca annuncia il ritiro di alcune truppe dal confine con l'Ucraina, anche se gli Stati Uniti affermano che non è stato possibile verificarlo.

Nelle udienze di questa settimana, il senatore repubblicano Lindsey Graham ha sollevato la controversia che ha portato alla conferma nel 2018 dell’attuale giudice della Corte Suprema Brett Kavanaugh, che all’epoca era considerata una vittoria politica per Trump.

Ora i membri del Blue Power stanno cercando una vittoria prima delle elezioni di medio termine di novembre, con i Democratici che giocano per il controllo in entrambe le camere del Congresso.

Durbin ha previsto che intendono confermare il candidato di Biden prima delle vacanze di Pasqua, che inizieranno l’8 aprile.

Con questo, Jackson è diventato anche il terzo giudice afroamericano in questo caso di giustizia, dopo Thurgood Marshall e il suo successore Clarence Thomas.

J/DFM