Novembre 29, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La riprogettazione dello spazio aereo messicano interessa cinque aeroporti nazionali

Il governo federale, guidato dal presidente Andres Manuel Lopez Obrador (AMLO), ha tagliato la spesa per le aree sensibili del sistema aeroportuale del Paese, dando priorità al budget del suo imponente progetto di sei anni, AIFA (Philip Angeles International Airport), con l’obiettivo di rendendola praticabile grazie a Rimodellare lo spazio aereo di Città del Messico e dell’area metropolitana.

Secondo CINEM (Mexican Aerospace Navigation Services) documenti ottenuti dal quotidiano messicano GlobalismoDurante la progettazione del progetto AIFA, era necessario modernizzare i sistemi di navigazione con più di 15 anni di attività in almeno cinque aerostazioni, tra cui Pachuca, Loreto, Monclova, San Jose del Cabo e Tuxtla Gutierrez, ma non è stato del tutto stabilito.

Il documento rileva che le modifiche al sistema non sono state possibili per “mancanza di risorse” e “tempo necessario per lo svolgimento di procedimenti arbitrali”. Ad oggi è ancora pendente l’acquisto o la sostituzione di sistemi di segnale radio omnidirezionale ad alta frequenza e di apparecchiature per la misurazione della distanza, detti anche VOR-DME; sistemi di atterraggio automatizzati (ILS); e dispositivi di misurazione della distanza (ILS, per il suo acronimo inglese).

L’attrezzatura richiesta aiuterà i piloti ad atterrare in modo più sicuro e a comunicare sulle piste dell’aeroporto. Il costo totale del progetto è stato di 475 milioni di pesos, ovvero più di 23 milioni di dollari, comprese le spese operative e di manutenzione per altri 15 anni.

Finora il presidente del Messico non si è pronunciato al riguardo e il suo governo continua a destinare più budget all’AIFA.

Priorità presidenziali o capricci?

l’ex presidente del Messico, Enrique Peña Nieto; E l’attuale presidente del paese azteco, hanno stanziato più risorse del bilancio generale per i loro grandi progetti aeroportuali che per la manutenzione e il miglioramento dell’aerostazione dell’aeroporto internazionale di Città del Messico “Benito Juárez”.

READ  Blue Origin lancia altre sei persone nello spazio per alcuni minuti

Pochi giorni fa è stato pubblicato un rapporto Globalismo Ha rivelato che uno dei motivi principali per giustificare le loro spese era porre fine alla saturazione dell’AICM che risale ad almeno tre decenni fa.

Secondo il quotidiano messicano, durante i sei anni di governo di Peña Nieto, più di 2.272 milioni di pesos – l’equivalente di oltre 111 milioni di dollari – sono stati destinati a progetti di miglioramento dell’AICM; Durante la costruzione del NAICM (New Mexico City International Airport) – una delle opere principali della sua gestione che è stata abolita all’inizio della gestione dell’AMLO – sono stati stanziati oltre 73.000 milioni di pesos, oltre 3.569 milioni di dollari.

NAICM ha ricevuto 32 volte più risorse di AICM in sei anni.

Ad oggi, durante il periodo di sei anni di AMLO, più di 5.380 milioni di pesos sono stati assegnati alla Croce Rossa Internazionale americana, ovvero più di 263 milioni di dollari; Mentre il lavoro pionieristico del suo governo “Al-Aifa” nella sua prima fase ha stanziato 116 miliardi di pesos, equivalenti a oltre 5672 milioni di dollari.

L’AIFA ha ricevuto 21 volte più risorse dell’AICM in tre anni.