Settembre 29, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La Russia espande la sua offensiva sull’Ucraina nonostante le nuove sanzioni | mondo | Dott..

La Russia ha ordinato di espandere la sua offensiva contro l’Ucraina dopo l’aspra resistenza trovata a Kiev, che era ancora in vigore da domenica (27.02.2022), e deve affrontare un nuovo arsenale di sanzioni che cercano di isolarla dal resto del mondo, sia diplomaticamente e finanziariamente.

Come il giorno prima, la notte tra il 26 febbraio e la domenica è trascorsa nella capitale ucraina al suono delle sirene dei bombardamenti, mentre i suoi abitanti si sono rifugiati negli scantinati e nelle stazioni della metropolitana per ripararsi dai combattimenti.

Il terzo giorno dell’invasione del presidente russo Vladimir Putin, l’esercito ucraino ha affermato di aver respinto l’attacco a Kiev e di aver continuato a combattere i “gruppi sovversivi” russi infiltrati. Secondo il suo ultimo rapporto, i russi “hanno terminato il loro accumulo” sul fronte settentrionale e “continuano la loro offensiva per circondare Kiev”. Sul fronte meridionale vi furono “feroci combattimenti per impedire il consolidamento del nemico sulla riva sinistra del Dnipro”.

Le autorità ucraine hanno indicato che la battaglia per il controllo della base aerea di Vasilkov, 30 chilometri a sud-ovest di Kiev, sta continuando, poiché un deposito petrolifero ha preso fuoco dopo la caduta di un missile russo. A Kiev, secondo l’agenzia, i proiettili di gas avrebbero dovuto colpire un centro di stoccaggio di scorie radioattive interfaccia utente. E a Kharkov (est), i combattimenti hanno colpito un gasdotto e un condominio, dove è stata uccisa una donna, secondo i servizi di soccorso ucraini.

Il 26 febbraio, il ministro della Salute Viktor Lyashko ha dichiarato che un totale di 198 civili ucraini sono stati uccisi e 1.115 feriti dall’inizio dell’offensiva. L’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani ha riportato 219 vittime civili, almeno 64 morti, oltre a centinaia di migliaia di persone senza acqua né elettricità, centinaia di case danneggiate o distrutte e residenti isolati dalla distruzione di ponti e strade.

READ  Furti hanno danneggiato gli impianti della rete sismica in Cile - Prensa Latina

Il ministero della Difesa russo ha riferito che la Russia ha lanciato missili da crociera contro obiettivi militari e ha ordinato “l’espansione dell’attacco in tutte le direzioni”, sostenendo che l’Ucraina “si è rifiutata” di avviare negoziati. Ha aggiunto che l’esercito russo ha anche preso “il pieno controllo della città di Melitopol” (sud) e che le forze separatiste nelle regioni di Donetsk e Lugansk (est), con il sostegno della Russia, hanno preso il controllo del territorio.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha giurato che il suo paese non si sarebbe arreso al Cremlino. “Diciamo e facciamo una cosa: lotteremo per liberare il nostro Paese”, ha detto in un video il presidente 44enne.

Mi piace (afp, efe, Reuters)