Ottobre 19, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La Russia propone agli Stati Uniti di revocare le restrizioni al lavoro diplomatico – Prinsa Latina

Ryabkov ha affermato che durante l’incontro nella capitale con Nuland sono state discusse le prospettive di sviluppo delle relazioni tra i due paesi.

Ha sottolineato che uno degli argomenti che ha ricevuto un’attenzione speciale è stato il funzionamento delle loro ambasciate a Washington e Mosca e che la parte russa ha sottolineato che le misure contro il suo paese non sarebbero rimaste senza risposta, ma non ha cercato un’ulteriore escalation.

“Proponiamo di annullare tutte le restrizioni imposte da entrambe le parti negli ultimi anni”, ha affermato il ministero degli Esteri locale in una dichiarazione rilasciata in merito ai colloqui tra le due parti.

Dopo l’incontro, Ryabkov ha affermato di aver discusso anche della stabilità strategica e delle prospettive in questo campo. Ha commentato di aver espresso al funzionario nordamericano la preoccupazione del suo paese per l’istituzione dell’Associazione Aukus con l’Australia e il Regno Unito.

Ha anche affermato che le due parti intendono tenere consultazioni specializzate sulle questioni relative ai visti e sul lavoro delle missioni diplomatiche.

Ryabkov ha chiarito che in un incontro durato più di un’ora con Nuland, ha criticato la continuazione della prima linea di Washington per quanto riguarda l’agenda bilaterale e nel contesto degli acuti problemi internazionali e regionali.

Ha sottolineato che una tale politica “porterà solo a un ulteriore deterioramento delle relazioni russo-americane”.

Il testo del servizio diplomatico russo ha indicato la necessità di un approccio pragmatico, che significa costruire relazioni bilaterali sulla base di principi di uguaglianza e rispetto reciproco.

Il sottosegretario di Stato americano per gli affari politici ha definito costruttivo l’incontro con il viceministro degli Esteri russo, ha pubblicato un portavoce dell’ambasciata di Washington a Mosca, Jason Repulse, tramite il suo account Twitter.

READ  Il Congresso del Perù decide se votare la fiducia al governo Castillo

Noland rimarrà in Russia fino a domani, mercoledì, e ha tenuto incontri con l’assistente del presidente per gli affari internazionali, Yuri Ushakov, e il vicepresidente dell’amministrazione presidenziale, Dmitry Kozak.

mgt / mml