Settembre 30, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La Spagna piange la morte dell’ex ciclista Julio Jimenez

MADRID, 8 giugno (Prensa Latina) La Spagna piange oggi la morte dell’ex ciclista Julio Jimenez, morto mercoledì all’alba dopo essere rimasto in un incidente stradale.

I media locali hanno riferito che l’ex musicista 87enne è morto all’ospedale Nuestra Senora de Sonsol di Avila a causa delle ferite riportate quando l’auto su cui viaggiava si è schiantata contro un muro martedì.

Conosciuto come l’orologiaio di Avila, la sua città natale, Jiménez ha collezionato 23 vittorie in carriera, comprese cinque tappe del Tour de France, quattro tappe del Tour Italia e tre tappe della Vuelta a España.

Ha vinto Mountain per tre anni consecutivi (1965, 1966, 1967) al Tour, dove è andato vicino alla vittoria nel 1967.

Quell’anno Jimenez arrivò secondo al Tour di Francia, a poco più di tre minuti dal vincitore Roger Benguen, e alla Vuelta a España vinse anche il Premio della Montagna tre volte (1963, 1964, 1965).

Dopo aver appreso la notizia della sua morte, il ciclista spagnolo Alejandro Valverde ha scritto sul suo account Twitter che “una leggenda all’interno del gruppo spagnolo” sta per partire.

Nel frattempo, il team iberico di Movistar ha confermato sui propri social che molte generazioni hanno percorso la strada conquistata.

A sua volta, il presidente della Castilla y León, Alfonso Fernandez Manico, ha confermato che lo sport nella regione è in lutto.

mg/lp

READ  Il colpo sconvolgente all'argentino nel rugby francese che lo ha lasciato fuori dal campo e lo ha mandato in ospedale: 'Hanno già acceso la tv'