Maggio 16, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La storia di Laika, il cane che ha viaggiato nello spazio a bordo dello Sputnik 2

Siamo in un momento in cui la corsa allo spazio è di tendenza, e ci sono molte compagnie in competizione per entrare nello spazio e svolgere missioni dove sono previsti anche voli commerciali per turisti, tuttavia, prima di arrivare a questo punto, il primo essere vivente vive in vai nello spazio Era un cane nobile di nome Laika.

Alla fine degli anni ’50 si stava svolgendo anche la corsa allo spazio, e così è stato 4 ottobre quando l’ex Unione Sovietica Riuscì a mettere il primo satellite della storia, questo si chiamava Sputnik 1 e subito dopo lanciò la prima navicella spaziale con equipaggio Sputnik 2.

A quel tempo la corsa allo spazio era in tutto il suo splendore, diversi paesi volevano entrare nello spazio e portarvi anche persone, anche se a quel tempo era ancora molto pericoloso per gli umani e l’affidabilità delle navi non era affatto buona perché di ciò non c’era abbastanza tecnologia e prove per poter lanciare questo tipo di missione.

Allo stesso modo, tutti gli effetti che un volo nello spazio provoca sulla salute umana, dopo essere stato lanciato Sputnik -1 Ha dato un vantaggio ai sovietici, anche se volevano ottenere risultati migliori e lanciare più missioni, quindi ora stavano cercando un volo con equipaggio e quello era un cane.

Questi tipi di escursioni erano già stati effettuati e avevano successo prima, solo perché semitropicali, e la loro ricerca è iniziata con i cani randagi perché ritenevano di essere quelli che potevano sopportare le dure condizioni, la ricerca è iniziata e hanno scelto un cane meticcio da allora È stato molto docile e ha anche reagito bene All’interno, secondo Vladimir Yazdovsky, il direttore di questo programma ha dichiarato di averlo messo Laika significa corteccia.

READ  Spazio Pubblico: "Cali Bonita", Premio Gestione Integrale dello Spazio Pubblico | Gusto Colombia

E ha confermato dopo lo scioglimento dell’Unione Sovietica di essersi pentito di averla sottoposta a questo compito e di averla mandata a morte, secondo il direttore del programma, Laika aveva due anni. E cercando di sopravvivere nelle fredde strade di Mosca, l’ha portata a casa per giocare con i suoi figli e darle da mangiare.

Il compito è stato svolto il 3 novembre e consisteva nell’ottenere dati in tempo reale sullo stato di salute di Laika, prima che venissero allontanate solo mosche e cose morte, quindi non si sapeva come i corpi di altri esseri viventi al momento della contatto con lo spazio, i primi minuti sembravano scorrere senza intoppi Normale, ma dopo i primi 100 minuti la temperatura ha iniziato a cambiare e Laika ha avuto un infarto A causa di questo cambiamento di temperatura.

Sebbene all’inizio dissero che trasportava ossigeno e altri dispositivi per farla addormentare e non soffrire, dopo lo scioglimento dell’Unione Sovietica dissero che era completamente sbagliato, e dopo questa missione c’erano altri che avevano navi pronte a salvare vite. Dei cani, altri 8 cani furono lanciati nello spazio e 6 è tornato vivo.

Non è stato fino al 1966 quando hanno smesso di sperimentare con questi animali, L’eredità di Leica è stata preservata fino ad oggi E anche se hanno dichiarato che lasciarla morire è stata una grande perdita per la scienza, questa missione è ancora ricordata e anche ogni anno ricordano la loro missione e come è stata svolta.

Continuare a leggere:

WhatsApp: la nuova funzione ti permetterà di disegnare all’interno dell’applicazione

TikTok lancia un nuovo strumento VR e questo è ciò che dovresti sapere