Febbraio 21, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La vasta ricchezza del mare argentino è vista dallo spazio

Enzo Campitella 6 minuti
mare argentino
Il fitoplancton nel Mar Argentino è una delle più grandi risorse del suo genere negli oceani di tutto il mondo

Il fitoplancton è essenziale nella catena alimentare degli ecosistemi acquaticiA volte è chiamato “alga”. Come le piante verdi sulla Terra, questi organismi microscopici galleggianti svolgono molte funzioni chiave nel rendere possibile la vita sulla Terra. innanzitutto, Fonte di cibo per zooplancton, crostacei e creature marine che diventano cibo per altre creature più grandi.

Inoltre producono una grande quantità di ossigeno nei nostri oceani e nell’atmosfera, quindi sono essenziali per la stabilità climatica nel giusto equilibrio. Questo è perché Aiuta a rimuovere l’anidride carbonica dall’atmosferaViene consumato durante la fotosintesi e scaricato nelle profondità dell’oceano in cellule in decomposizione e materia fecale della vita marina, un fenomeno noto come ghiaccio marino.

E una delle aree più importanti per la produzione di fitoplancton si trova al largo delle nostre coste, nel mare argentino. Foto fornite da Osservatorio della Terra Ha mostrato che nel gennaio 2022 l’Oceano Atlantico al largo dell’Argentina pullulava di fitoplancton, come nella maggior parte delle estati meridionali. Il 24 gennaio, lo spettroradiometro per immagini a risoluzione moderata (la moda) dal satellite Terra della NASA, ha ottenuto un’immagine a colori naturali di fiori che si estendono per centinaia di chilometri, un’immagine che mostra l’immensa ricchezza dell’oceano e la sua importanza per il pianeta.

Immagini satellitari per monitorare la ricchezza marina

Una serie di immagini ravvicinate catturate dal sensore satellitare MODIS Acqua Mostra che il Nella zona è stata osservata una fioritura quasi continua dalla fine di novembre. Alcuni tipi di spazio non possono essere rilevati, ma le striature e i vortici dell’acquamarina sono probabilmente coccolitofori. Questo è un tipo di fitoplancton con gusci microscopici di calcite che conferiscono all’acqua un colore gessoso.

READ  20 anni di Xbox: cosa aspettarsi dall'evento che celebra l'anniversario del maggior numero di console di gioco
fiume d'argento
Una grande quantità di nutrienti che raggiungono il Mar Argentino provengono dal fiume Río de la Plata.

Le varie sfumature di verde sono probabilmente diatomee, dinoflagellati e specie affini. Studi effettuati sulle navi hanno dimostrato che coccolithophores Emiliania huxleyi e dinoflagellates Prorocentrum sp. tendono a dominare in questa regione. Le immagini pianificate delle future missioni satellitari dovrebbero facilitare l’identificazione delle specie di fitoplancton dallo spazio, il che è importante per capire come opera la vita marina a un livello così microscopico.

Ciò consente all’Argentina di apprendere maggiori dettagli su tutte le risorse disponibili., Dal momento che la sua esistenza condiziona l’habitat dell’intero mare. Le macchie colorate rivelano non solo la presenza di fitoplancton, ma anche i bordi dei vortici dinamici e le correnti che trasmettono. Al largo delle coste dell’Argentina, dell’Uruguay e del Brasile, le correnti calde dei tropici scorrono a sud e incontrano correnti più fredde che scorrono a nord dall’Oceano Antartico. Si trovano in un luogo noto come la confluenza delle Malvinas brasiliane.

Contributo dei fiumi e dei venti della Patagonia

Almeno sette diverse masse d’acqua arrivano all’intersezione turbolenta delle correnti, con diverse temperature, profondità e salinità, con conseguente mescolamento verticale e orizzontale. Con tutta questa turbolenza, oltre a deflussi ricchi di sostanze nutritive da fiumi come il Río de la Plata e la polvere portata dal vento dalla Patagonia, questa zona dell’oceano è incredibilmente produttiva e Sede di una delle zone di pesca più ricche del mondo.

fitoplancton
I diversi colori offerti dal mare sono dovuti ai diversi microrganismi che compongono il fitoplancton.

I nutrienti forniti dal Río de la Plata aggiungono il contributo di fiumi come il Paranà e l’Uruguay e i cicli che portano l’acqua dall’estremo nord del Brasile. Ad esempio, il fiume Paraná, il secondo fiume più lungo del Sud America dopo l’Amazzonia, fornisce tre quarti dell’acqua dolce che entra nell’estuario e il resto proviene dal fiume Uruguay.

READ  Un ex impiegato di Rockstar fa trapelare informazioni sullo sviluppo di GTA VI

Questo apporto di nutrienti al mare permette di determinare l’effetto della siccità o della pioggia sul bacino. È probabile che il terriccio che viene scaricato dai campi coltivati ​​a monte e che scorre nel Paraná a causa dei temporali produca il colore più scuro che assume il Río de la Plata. Un altro fattore degno di nota è il contributo dei nutrienti dalle polveri sollevate dai venti nella regione della Patagonia che penetrano nell’oceano per centinaia di chilometri.