Gennaio 19, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La vittoria di Gabriel Borek in Cile è una vittoria per l’America Latina – Juventud Rebeldi

Il presidente dell’Osservatorio per la democrazia del Parlamento meridionale (Barlasur) dell’Argentina, Oscar Laborde, che è stato osservatore del processo elettorale in Cile, ha definito la vittoria presidenziale del giovane Gabriel Boric, fondamentale per l’America Latina. Domenica.

In un’intervista con il giornalista Hector Bernardo della rivista Contexto, Laborde ha sottolineato che la vittoria di Borek è una grande notizia per Cile, Argentina, America Latina e “per tutti noi che sogniamo e lottiamo affinché la regione diventi un polo in questo mondo multipolare”, Prensa Segnalato da Latina.

A questo proposito, ha sottolineato che è stato sviluppato in modo trasparente, sebbene, secondo lui, ci siano stati alcuni processi, un tentativo da parte delle forze del (candidato presidenziale Jose Antonio) Cast di confondere il processo.
Hanno detto che se c’è una differenza inferiore a 50.000 voti, chiederanno di contare di nuovo
suona uno per uno. Notò che la grande differenza lì scoraggiava qualsiasi tentazione del genere.

D’altra parte, Laborde ha osservato che dopo quanto accaduto nei processi elettorali in Honduras e prima in Messico e Argentina,
Bolivia e Perù, quanto accaduto in Cile conferma che c’è una tendenza e mostra una ricerca dei popoli in lotta.

Ha detto che questo risultato elettorale e l’Assemblea costituente che sta lavorando ha a che fare con la lotta del popolo cileno e con il ritorno del movimento al socialismo al governo della Bolivia, ha detto.

Ha aggiunto che tutto ciò rappresenta una tendenza a cui si aggiunge la possibilità dell’elezione di Luis Inacio Lula da Silva a presidente del Brasile.

Questo lunedì, a Santiago del Cile, Sebastian Pinera ha incontrato il presidente eletto, Gabriel Borek, e, secondo il presidente uscente, ha parlato di eventi internazionali, nonché “delle situazioni che devono essere risolte nei prossimi giorni, come come controllare l’epidemia, il processo di vaccinazione, proteggere la vita e la salute dei cileni.” ‘”, ha riferito Telesur.

READ  Il passaporto per la vaccinazione contro il Covid-19 è entrato in vigore in Brasile a Rio

Pinera ha parlato di altri problemi che, secondo alcuni analisti, non sono certo stati risolti dal suo governo, come il rilancio economico del Paese, la sicurezza dei cittadini e l’ordine pubblico, il rispetto dei diritti umani.

In precedenza, Gabriel Borek aveva dichiarato: “Farò tutto ciò che è in mio potere per raccogliere questa grande sfida (…) Abbiamo molto da fare in questa transizione e raggiungere un accordo con tutto il popolo cileno”.

Riguardo ai risultati finali del sondaggio tra il leader di sinistra dell’Alleanza per l’Approvazione della Dignità, Gabriel Boric, e il candidato di estrema destra della coalizione del Fronte Cristiano Sociale, José Antonio Caste, la circoscrizione cilena (Cervill) ha registrato che, con 46.883 sondaggi esaminati su un totale di 46.887 idonei (99,99 percento) Borek ha ricevuto 4.620.671 voti (55,87 percento) e Caste ha ricevuto 3.649.647 voti (44,13 percento).

Una vittoria che è stata subito celebrata da importanti leader del nostro continente.