Dicembre 5, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’acquisizione di Musk su Twitter: come stanno rispondendo le case automobilistiche

Diverse case automobilistiche si affrettano a rivalutare le loro relazioni pubblicitarie con Twitter ora che il gigante dei social media è controllato da uno dei suoi più grandi rivali: il CEO di Tesla Elon Musk.

Questo è ciò che alcuni hanno detto finora.

Gruppo VolkswagenLa casa automobilistica tedesca, i cui marchi includono Volkswagen e Audi, ha dichiarato venerdì di aver raccomandato ai suoi marchi di sospendere la pubblicità a pagamento su Twitter fino a nuovo avviso sulla scia dell’acquisizione di Musk. “Stiamo monitorando da vicino la situazione e decideremo i prossimi passi in base al suo sviluppo”, ha affermato in una nota la principale casa automobilistica europea.

motore Ford— Un portavoce ha detto alla CNBC la scorsa settimana che la casa automobilistica al momento non fa pubblicità sulla piattaforma e non lo ha fatto prima dell’accordo con Musk. In una dichiarazione ad Ad Age, Ford ha dichiarato: “Continueremo a valutare la direzione della piattaforma sotto la nuova proprietà. Nel frattempo, continuiamo a interagire con i nostri clienti sulla piattaforma”.

Motori generaliLa più grande casa automobilistica statunitense ha dichiarato il 28 ottobre di aver sospeso la pubblicità a pagamento su Twitter dopo che Musk ha completato la sua acquisizione. GM ha dichiarato che si sta “impegnando con Twitter per capire la direzione della piattaforma sotto la sua nuova proprietà: come al solito in un’azienda con un cambiamento importante in una piattaforma multimediale, abbiamo sospeso la nostra pubblicità a pagamento”.

Stilant: Il proprietario di Jeep, Dodge, Chrysler e Ram ha continuato a fare pubblicità su Twitter durante la settimana. In una dichiarazione ad Ad Age, la società ha dichiarato: “Stiamo monitorando costantemente tutti i canali di social media a cui i nostri marchi partecipano attivamente attraverso le nostre agenzie pubblicitarie. Questo monitoraggio continuerà sotto la nuova guida di Twitter”.

READ  Peso messicano piatto e mercato azionario in calo con l'aumento della tensione a causa della situazione in Ucraina

motore Nissan– La società ha rifiutato di commentare in modo specifico l’annuncio su Twitter, ma ha rilasciato una dichiarazione in cui si afferma: “Nissan non condivide la nostra strategia di marketing esternamente. Tuttavia, valutiamo e aggiustiamo regolarmente gli sforzi pubblicitari in relazione a come e dove mostriamo la gamma Nissan di prodotti in modo che possano connettersi meglio con i propri clienti.” .

Motore Honda americano– In una dichiarazione, la casa automobilistica ha dichiarato: “Abbiamo fatto pubblicità su Twitter in passato e stiamo costantemente valutando la nostra strategia sui social media a pagamento. Attualmente, Twitter non fa parte del nostro mix”.

Hyundai Motor America– In una dichiarazione rilasciata all’inizio di questa settimana, la casa automobilistica ha dichiarato: “Hyundai sta monitorando attentamente eventuali modifiche su Twitter, come facciamo con tutte le piattaforme di marketing, per garantire che rimangano una parte appropriata della nostra strategia di marketing e comunicazione”.

motore ToyotaLa casa automobilistica non ha risposto a più richieste di commento da Ad Age.

Informazioni da Ad Age e Automotive News.