Maggio 22, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’allenatore dei Warriors Steve Kerr risulta positivo al COVID-19 e Mike Brown lo sostituisce in Gara 4 delle semifinali

SAN FRANCISCO – L’allenatore dei Golden State Warriors Steve Kerr è risultato positivo al COVID-19 lunedì ed è stato sostituito dal vice allenatore Mike Brown in gara 4 contro i Memphis Grizzlies nelle semifinali della NBA Western Conference.

Kerr, 56 anni, ha indossato regolarmente una maschera nei suoi ultimi giorni al club.

I Warriors hanno detto che Kerr ha ricevuto il risultato del test circa un’ora e 45 minuti prima del calcio d’inizio al Chase Center.

Brown ha raggiunto un accordo domenica per gestire i Sacramento Kings, ma rimarrà con i Warriors per il resto della post-stagione.

“Ovviamente, la notizia ha rivelato che Steve Kerr ha contratto il COVID. Voglio augurarti il ​​meglio e spero che si riprenda molto presto e si riposi”, ha detto l’allenatore di Memphis Taylor Jenkins.

“Per come stanno le cose nel mondo, il COVID continua senza sosta, quindi voglio assicurarmi che andrà tutto bene. Conosco i tempi e tutto il resto è brutto, ma spero che mantenga il suo umore alto. Voglio solo mandarti una buona nota là fuori.

Brown, ex allenatore dei Cleveland Cavaliers e dei Los Angeles Lakers, ha ripetutamente appoggiato il suo caro amico Kerr e ha esperienza di allenatore dopo la stagione.

Brown è andato 11-0 nei playoff con i Warriors nel 2017 quando Kerr era inattivo a causa di problemi di debolezza dopo complicazioni dovute a un intervento chirurgico alla schiena.

READ  Membri di F1 Medical Car, in calo a causa del COVID-19!

Kerr è tornato per la seconda partita nelle finali NBA che i Warriors hanno vinto quella stagione.