Aprile 24, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Lameke Banda, il “diavolo” zambiano che fa impazzire la Lega italiana

Lameke Banda, il “diavolo” zambiano che fa impazzire la Lega italiana

CA soli 22 anni, Banda Lamek (Lusaka, Zambia, 2001) Ha una carriera così “casuale” da essere più un esempio di tendenza di TikTok che una cosa reale. E questo è tutto All’età di 18 anni, lasciò il suo nativo Zambia per andare in Russia (all’Arsenale di Tula), e poi fu ceduto in prestito al Maccabi Netanya in Israele. Fu ammirato e un altro Maccabi, Petah Tikva, ne prese il posto. Da lì attirò l’attenzione di uno dei migliori direttori sportivi del calcio europeo: Pantaleo Corvino. E eAndò a Lecce, nel sud Italia. Lì, al Via del Mare, adesso brilla… con lo sguardo puntato sulla Coppa d’Africa di gennaio.

“A scuola non andavo male, ma a 15 anni ho mollato. Eravamo molto poveri, così ho iniziato a lavorare con mio zio nei cantieri edili. “Ci siamo svegliati alle 5, eravamo lì alle 6. Abbiamo finito alle 16 e poi sono corso ad allenarmi.”Disse Banda in un’intervista nel 2022, poco dopo il suo arrivo a Lecce.

Eravamo molto poveri, così ho iniziato a lavorare con mio zio nei cantieri edili. Ci siamo svegliati alle cinque del mattino

Banda Lamek

Banda, che ha dovuto lasciare la sua casa all’età di 18 anni per trasferirsi dallo Zambia alla Russia, È sempre stato molto legato alla sua famiglia. “Con il mio primo contratto ho comprato una casa per mia nonna, che si è presa cura di me e delle mie sorelle. pHo perso mio padre quando avevo 4 anni, mentre mia madre era malata ed è morta quando avevo 17 anni. “Lei era tifosa dello United: sono cresciuto guardando i Red Devils e guardando i video di Robinho, il mio idolo”.

READ  76 Lairs ha battuto i Cavaliers 118-109 con 36 punti di Embiid.

Lamek Banda, in duello con il suo rivale.

È nato un affare

Lamek Banda è il terzo miglior palleggiatore della Serie A 2023-24. È stato battuto solo da Matthias Solé e Kvaratskhelia. Ha segnato due gol e quattro assist, il che conferma le parole del suo allenatore D’Aversa, che aveva indicato che questa sarebbe stata la sua stagione. In attacco guida un Lecce di modeste dimensioni, che è riuscito a restare al vertice dopo solo mezza stagione.

Lo scorso fine settimana, contro il Frosinone, Lamek Banda ha giocato la sua miglior partita in un anno e mezzo con la maglia del Lecce. È stato impressionante in tutti gli aspetti del gioco. Fisicamente dominante grazie ai suoi sprint e alla capacità di recupero. Era 10/10 nel palleggio, aiutando Piccoli a realizzare l’1-0 e creando due occasioni Che due dei suoi compagni hanno fallito.

“Corvino mi ha chiamato per un incontro su Zoom e abbiamo parlato di Lameck. Poi abbiamo avuto un secondo incontro, sempre su Zoom, ma solo questa volta c’era il giocatore. “Volevo conoscere la personalità del giocatore e capire chi c’è dietro”. L’agente dell’esterno zambiano, Nick Karen, ammette com’è stato per Banda arrivare al Lecce due stagioni fa.