Febbraio 4, 2023

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Lanciano un satellite che mappa oceani, laghi e fiumi

La NASA e l’agenzia spaziale francese hanno lanciato venerdì in orbita un satellite che mapperà quasi tutti gli oceani, i laghi e i fiumi del mondo.

Il lancio prima dell’alba a bordo di un razzo SpaceX dalla Vandenberg Space Force Base in California è stato un anno di successo per la NASA.

Gli scienziati affermano che il satellite, soprannominato SWOT – abbreviazione di Surface Water and Ocean Topography – è più che mai necessario poiché il cambiamento climatico aggrava la siccità, le inondazioni e l’erosione costiera. L’inizio della missione è stato salutato nei centri di controllo in California e Francia.

“Questo è un momento cruciale e sono così eccitato”, ha detto Nadya Vinogradova-Schieffer, scienziata del programma della NASA. “Vedremo l’acqua della Terra come mai prima d’ora.”

Il satellite, delle dimensioni di un camioncino, misurerà il livello dell’acqua su oltre il 90% della superficie del pianeta, consentendo agli scienziati di tracciare i flussi e identificare potenziali aree ad alto rischio. Inoltre, studierai milioni di laghi e 2,1 milioni di chilometri (1,3 milioni di miglia) di fiumi.

Il satellite invierà impulsi radar alla Terra, i cui segnali rimbalzeranno e saranno ricevuti da una coppia di antenne alle due estremità di un braccio di 10 metri (33 piedi).

Dovrebbe essere in grado di rilevare correnti e vortici di diametro inferiore a 21 chilometri (13 miglia), nonché aree dell’oceano in cui si mescolano acque di temperature diverse.

Nessuno dei 30 satelliti di osservazione dell’attuale flotta della NASA è in grado di discernere fenomeni così piccoli. Tamlin Pavelski dell’Università della Carolina del Nord, che fa parte della missione, ha spiegato che mentre gli antichi possono mappare l’estensione di fiumi e laghi, le loro misurazioni non sono dettagliate.

READ  Nvidia annuncia RTX 3050 e RTX 3090 Ti: le nuove funzionalità grafiche dell'azienda | tecnologia | Scheda grafica | Prezzo | GIOCO SPORTIVO

Forse la cosa più importante è che il satellite rivelerà la posizione e la velocità dell’innalzamento del livello del mare e dei cambiamenti nelle coste, che è fondamentale per salvare vite e proprietà. Farà il giro del globo tra il Polo Nord e il Polo Sud almeno una volta ogni tre settimane, orbitando a un’altitudine di oltre 550 miglia (890 chilometri). La missione dovrebbe durare tre anni.

La NASA e il Centro nazionale francese per gli studi spaziali hanno collaborato a un progetto SWOT ventennale da 1,2 miliardi di dollari, insieme a Gran Bretagna e Canada.

Il propellente del primo stadio è stato riciclato a Vandenberg otto minuti dopo il decollo e sarà riutilizzato in futuro.

Questa è l’ultima pietra miliare della NASA quest’anno. Tra i suoi momenti più belli ci sono le affascinanti immagini del cosmo catturate dal Webb Space Telescope, l’impatto di una capsula Dart su un asteroide nel primo test di difesa planetaria e il ritorno della capsula Orion dopo un volo di prova sulla Luna.