Dicembre 3, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’apertura completa del confine tra Venezuela e Colombia sarà graduale

Lo ha detto il capo dello Stato in apertura del piano Expoferia 2022-2023 della scuola, alla vigilia dell’inizio del nuovo anno accademico, lunedì 3 ottobre.

Ha sottolineato che il Venezuela oggi è diverso e ha una “grande offerta di esportazione” che vogliamo inserire nell’intero mercato colombiano e sudamericano.

Lunedì scorso, il confine di 2.219 chilometri che separa Caracas da Bogotá è stato aperto in punti negli stati di Tachira, Zulia e Apure, e il resto sarà aperto gradualmente man mano che si creeranno le condizioni.

Maduro ha commentato che l’unico modo per costruire un’economia più forte è unire tutti coloro che producono per vedere e dipingere il futuro.

“Pensiamo alla professione dell’export”, ha convocato gli uomini d’affari, sottolineando che stiamo alzando i livelli di produzione per raggiungere il primato.

Riferendosi all’anno scolastico, il funzionario ha osservato che ci stiamo preparando per la grande festa del 3 ottobre, perché “il Venezuela è in aumento e la sua educazione sta progredendo”.

Ha rilevato che tutto è pronto per un felice ritorno in classe, in un periodo scolastico che sta vivendo cambiamenti significativi, in termini di qualità, pedagogia, processo di apprendimento e cambiamenti strutturali.

Ha affermato che l’anno scolastico 2022-2023 sarà il primo dopo la pandemia con lezioni in presenza per bambini e giovani e sperava che sarebbe stato “il migliore nella storia del Venezuela”.

Da parte sua, il ministro dell’Istruzione venezuelano, Ylitz Santaela, ha affermato che il Paese ha ottenuto grandi risultati nel campo dell’istruzione e “continueremo ad approfondire la qualità dell’istruzione”.

Nel piano ExpoFeria Scuola 2022-2023, il funzionario del governo ha verificato la produzione di sussidi e forniture scolastiche che garantiranno l’inizio del nuovo anno scolastico, grazie al lavoro di aziende pubbliche e private, imprenditori, comuni e potere popolare organizzato . .

READ  Rete di organizzazioni chiede Haiti senza intervento

auto / jcd