Settembre 28, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’app spiega: perché Haiti è soggetta a terremoti devastanti?

Il potente terremoto che ha colpito Haiti sabato ha ucciso centinaia di persone e ne ha ferite altre migliaia. Questa mossa devastante è avvenuta quasi 11 anni dopo il terremoto che ha ucciso decine di migliaia, se non centinaia di migliaia. Circa 100.000 edifici sono stati distrutti nel terremoto del 2010.

Ecco uno sguardo al motivo per cui Haiti ha subito così tanti terremoti devastanti nel corso della sua storia e perché sono stati così disastrosi.

___

Cosa rende Haiti vulnerabile ai terremoti?

La crosta terrestre è costituita da placche tettoniche in movimento. Haiti si trova vicino all’intersezione di due di esse: la placca nordamericana e la placca caraibica.

Molteplici linee di faglia si intersecano tra queste placche o vicino all’isola di Hispaniola, condivisa da Haiti e dalla Repubblica Dominicana. Quel che è peggio, però, è che non tutte queste linee di faglia si comportano allo stesso modo.

“Hispaniola si trova in un luogo in cui le placche passano dallo schiacciarsi a vicenda allo scivolare l’una sull’altra”, ha affermato Rich Briggs, un geologo ricercatore presso il Geohazard Science Center dell’US Geological Survey.

“È come una pietra bloccata nel percorso di una porta scorrevole in pietra”, ha aggiunto. “Non si muove agevolmente perché ha molte forze diverse su di esso.”

___

Cosa ha causato l’ultimo terremoto?

Secondo l’US Geological Survey (USGS), il terremoto di sabato di magnitudo 7,2 sulla scala Richter si è probabilmente verificato lungo la zona di faglia di Enrico Plantin Garden, che attraversa la penisola di Tiburon nel sud-ovest di Haiti.

Questa è la stessa zona di faglia in cui si è verificato il devastante terremoto del 2010. È anche considerata la potenziale area di origine di altri tre grandi terremoti che hanno colpito Haiti tra il 1751 e il 1860, due dei quali hanno distrutto il porto. -O principe, DC.

READ  Il ministero degli Esteri ungherese convoca l'ambasciatore ucraino per la reazione di Kiev all'accordo con Gazprom

I terremoti sono il risultato del lento movimento delle placche tettoniche l’una contro l’altra, che creano attrito nel tempo, ha affermato Gavin Hayes, consulente scientifico per terremoti e rischi geologici presso l’USGS.

“Questo attrito si accumula e si accumula, e alla fine la pressione accumulata supera l’attrito”, ha detto Hayes. “Ecco quando la faglia si sposta improvvisamente. Questo è un terremoto. “

___

Perché i terremoti possono essere così devastanti ad Haiti?

È una combinazione di fattori tra cui un’area sismicamente attiva, una popolazione di 11 milioni di persone e edifici progettati regolarmente per resistere agli uragani, non ai terremoti.

Strutture in calcestruzzo e blocchi di cemento possono resistere a forti venti, ma sono suscettibili di danneggiamento o collasso in caso di vibrazioni. Anche le cattive pratiche edilizie giocano un ruolo.

Il terremoto del 2010 ha colpito vicino a Port-au-Prince, un’area densamente popolata, e ha causato una vasta distruzione. Il governo haitiano ha messo il bilancio delle vittime sopra 300.000, anche se un rapporto richiesto dal governo degli Stati Uniti ha messo il bilancio delle vittime tra 46.000 e 85.000.

“Penso che sia importante rendersi conto che non ci sono disastri naturali”, ha detto Wendy Bohon, geologa con le istituzioni di ricerca sismologica. “Quello che hai è un pericolo naturale che interferisce con un sistema debole.”

___

Cosa riserva il futuro?

I geologi dicono che non possono prevedere il prossimo terremoto.

“Ma sappiamo che terremoti come questo possono causare tremori di dimensioni simili nella prossima sezione della faglia”, ha affermato Hayes dell’USGS. “E rappresenta un pericolo abbastanza significativo in luoghi dove non esistono pratiche edilizie che consentano resistenza al movimento”.

READ  La Cina sottolinea il ruolo della CELAC nella pace e nella stabilità regionali

La costruzione di edifici più resistenti ai terremoti è sospesa ad Haiti, il paese più povero dell’emisfero occidentale.

Prima del terremoto di sabato, Haiti non si era completamente ripresa dal terremoto del 2010 e dall’uragano Matthew nel 2016. Inoltre, il mese scorso il presidente Jovenel Moise è stato assassinato, causando il caos politico nel paese.

Mark Schuller, professore di antropologia e studi senza scopo di lucro presso l’Universidad del Norte, ha affermato che sebbene ci siano alcune storie di successo di haitiani che costruiscono edifici con strutture resistenti ai terremoti, nel paese manca uno sforzo centrale per farlo.

Il governo haitiano sta diventando sempre più debole, mentre le ONG si stanno concentrando sui propri progetti.

“C’è una conoscenza tecnica ad Haiti. Ci sono architetti formati. Ci sono urbanisti. Non è questo il problema”, ha detto Schuller.