Settembre 21, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’applicazione mobile utilizzerà la realtà aumentata per migliorare l’esperienza di assistenza remota

Videochiamate con esperti che ti mostrano le istruzioni necessarie per implementarle sullo stesso schermo del cellulare. Questa è la funzionalità principale dell’applicazione, sviluppata dallo studente di ingegneria UPCT Telematics Alvaro Hernandez per il Progetto di Laurea Finale (TFG), che Consenti videochiamata Tra il tecnico e l’utente, ma oltre a poter dare istruzioni classiche come voce e testo, il tecnico potrà implementare annotazioni 3D nell’ambiente dell’utente, come frecce 3D e font.

Attingendo alla propria esperienza nell’aiutare suo nonno a distanza, Hernandez ha sviluppato un’app per aiutare gli utenti inesperti. “Con una videochiamata, il tecnico vede ciò che vede l’utente, quindi può fare affermazioni e annotazioni Riguardo l’ambiente per aiutare l’utente”, sottolinea lo studente, che ha È un videoclip Situazioni in cui l’app è utile, come un incidente di un veicolo o di un dispositivo.

Il professor Fernando Lucilla Lopez ha studiato il lavoro di “Sviluppo di un’applicazione di assistenza remota in realtà aumentata”. Sviluppato usando tecniche Unity, Fondazione AR e WebRTC. Sebbene sia stato inizialmente sviluppato per Android, le librerie e le tecnologie utilizzate sono compatibili anche con iOS.

L’obiettivo del laureato ora è rivedere il design dell’applicazione “per renderlo più amichevole e più vicino” e poterlo Facilitare il suo utilizzo da parte di aziende e utenti.

READ  Il consumo di moda continua a recuperare