Febbraio 26, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’Assemblea nazionale ufficiale pianifica il calendario elettorale e ignora gli accordi delle Barbados

L’Assemblea nazionale ufficiale pianifica il calendario elettorale e ignora gli accordi delle Barbados

Caracas.- Assemblea Nazionale (AN)controllata dal regime Nicola Maduro, Lunedì è iniziato un “processo” di consultazione con diversi settori della vita sociale, politica, economica, culturale e religiosa Venezuela Determinare il calendario delle elezioni presidenziali che si terranno in quel paese nel 2024.

Il parlamento al potere terrà queste riunioni tra lunedì, martedì e mercoledì. Questi incontri includono incontri con i settori imprenditoriale, religioso e lavorativo, con l'obiettivo di presentare questa settimana una proposta di calendario al Consiglio Elettorale Nazionale, che poi annuncerà a tempo debito la data delle elezioni.

Il presidente di AN per il 2020, Jorge Rodríguez, ha riferito che durante la prima riunione, alla quale non ha partecipato il Programma Unionista Democratico (PUD), in cui sono raggruppati i partiti di opposizione, sono pervenute proposte da rappresentanti di diversi partiti politici, candidati alla presidenza e 29 organizzazioni politiche che esercitano la vita pubblica in questo paese.

Ha inoltre annunciato la formazione di un comitato di lavoro in cui verranno sviluppati tre punti fondamentali: “In primo luogo, quali sono i principi generali che dovrebbero governare l'evento elettorale dal punto di vista costituzionale, giuridico e politico? E in secondo luogo, “proponendo una vera valutazione, ” come ha detto.

Rodriguez ha inoltre confermato che il calendario proposto per le elezioni presidenziali del 2024 sarà pronto alla fine o all'inizio di quella successiva e sarà immediatamente consegnato ai presidenti del Consiglio elettorale nazionale.

Respingere l'opposizione

L’opposizione venezuelana ha messo in discussione questo processo, ritenendo che la dittatura intenda organizzare elezioni antidemocratiche e distorcere le garanzie concordate per questo processo elettorale.

La candidata presidenziale dell’opposizione Maria Corona Machado ha confermato sui social media che questa consultazione è una “violazione” dell’Accordo delle Barbados.

READ  I dati demografici di El Salvador determinano gli avvisi

“Non conoscono l'impegno che hanno sottoscritto per lo svolgimento di elezioni libere ed eque nell'accordo delle Barbados. Vogliono lavarsi la faccia contrattando, con minacce e ricatti, sulle istituzioni e sulle persone”, ha detto sul suo profilo sul sito di social networking. X, precedentemente Twitter.

Nell’ottobre 2023, i rappresentanti di Nicolas Maduro e dell’opposizione venezuelana hanno firmato un accordo alle Barbados che stabilisce una serie di garanzie presidenziali affinché si svolgano elezioni giuste e libere nel paese sudamericano.

Tuttavia, il Partito di Unità Nazionale ha denunciato la violazione di questi accordi da parte del regime, dopo che la Corte Suprema di Giustizia ha ratificato la squalifica di Machado, che, secondo il parere della Corte Suprema, è al servizio del partito al potere. Il Paese non potrà partecipare alle elezioni elettorali per 15 anni.

Questo accordo prevede che il processo elettorale si svolgerà nella seconda metà dell'anno.

Prima dell'inizio dell'incontro, il leader del Partito d'Azione Democratica, perseguitato dalla dittatura, Bernabé Gutierrez, ha proposto in una conferenza stampa che venerdì 5 luglio si terranno le elezioni presidenziali. Da parte sua, il deputato per il 2020 Jose Brito ha spiegato, dopo l'incontro, in un comunicato stampa, che le elezioni si terranno il prossimo 28 luglio.

Chi ha partecipato?

Sono intervenuti come ospiti dell'incontro Didalco Bolívar per Podemos, Bernabé Gutiérrez per Azione Democratica, Timoteo Zambrano per Cambimos, il sindaco di Chacao Gustavo Duque per Forza Vicenal, Ricardo Sánchez per Alianza Parra el Cambio e Antonio Icari per Alianza Parra el Cambio. Alianza del Lápez, Luis Eduardo Martínez, Henry Parra per il Partito Comunista del Venezuela (PCV), Juan Carlos Alvarado per il Partito Social Cristiano COPEI e Javier Bertucci per Esperanza por el Cambio.

READ  Risultati elezioni USA 2022 in diretta | La Georgia tiene il secondo turno, i repubblicani mantengono il Wisconsin | Elezioni americane

Oltre a Vanessa Montero per Somos Venezuela, Henry Hernández per l'Unità Popolare del Venezuela (UPV), Luis Parra per Primeiro Venezuela, Gilberto Jiménez per il Movimento Elettorale Popolare, Léucínes García per Prociudadanos, Luis Ratti e Juan Barreto per REDES, Luis Augusto Romero per Avanzada Progresista, José Brito per Primero Argentina, Daniel Ceballos per l'Associazione per il Rinnovamento e la Speranza per il Paese (AREPA), Gloria Pino ed Elenia Medina, tra gli altri.

@Lydr05

 NULL

    

Fontana: Con informazioni di Efecto Cocuyo, La Patilla e France 24